Washington, alla Casa Bianca la firma dell’accordo tra Israele e Emirati. Trump: “Giorno storico”

La Republica News

Donald Trump sigilla oggi alla Casa Bianca la ‘pax americana’ in Medio Oriente con la firma degli ‘accordi di Abramo’ per la normalizzazione dei rapporti tra Israele da un lato ed Emirati Arabi e Barhein dall’altro. “Una svolta storica per la pace nella regione”, li ha già definiti il tycoon.Alla cerimonia, nel South Lawn, interverranno il premier israeliano Benjamin Netanyahu e i ministri degli esteri degli altri due Paesi, rispettivamente Abdullah bin Zayed Al Nahyan e Khalid bin Ahmed bin Mohammed Al Khalifa. Il presidente Usa avrà incontri bilaterali nello studio Ovale con tutti e tre prima della cerimonia.Ci sarà anche l’ambasciatore dell’Oman negli Usa, Hunaina al-Mughairy, alla cerimonia di firma dei cosiddetti Accordi di Abramo a Washington. Lo ha confermato un portavoce dell’ambasciata omanita al ‘Times of Israel’. L’Oman è considerato tra i Paesi arabi che potrebbero seguire Emirati e Bahrein nel normalizzare i loro rapporti con Israele.L’accordo tra Emirati e Israele – alla firma alla Casa Bianca a Washington – menzionerà la soluzione a 2 Stati come parte di riferimento ad intese precedenti. Lo ha detto il ministro degli Esteri degli Emirati Anwar Gargash in un briefing su zoom, ripreso dai media israeliani.  La sospensione dell’annessione di Israele di parti della Cisgiordania, ha aggiunto, metterà fine ai pericoli per questa soluzione.Alla fine anche i palestinesi “arriveranno a un punto in cui vorranno unirsi all’accordo di pace» con Israele, dopo l’adesione di altri Stati arabi.  Lo ha detto il presidente americano Donald Trump in una intervista a Fox News alla vigilia della firma degli “accordi di Abramo” di Israele con Emirati Arabi e Bahrein. “Avremo la pace in Medio Oriente senza queste stupidaggini, questo sparare a tutti, uccidere tutti, questo spargere sangue sulla sabbia», ha aggiunto.”Storico giorno per la pace in Medio Oriente”: lo twitta Donald Trump annunciando l’imminente firma alla Casa Bianca da parte dei leader di Israele, Emirati e Bahrein degli accordi “che nessuno pensava fossero possibili”. “Altri Paesi seguiranno!”, ha promesso.


Go to Source

Commenti l'articolo

Rispondi