“Zero morti e tutti muti. Stiamo terrorizzando la gente”. Coronavirus, la rabbia di Briatore contro Giuseppe Conte

Libero Quotidiano News

Sullo stesso argomento:

25 luglio 2020

Tra chi è stato aspramente critico nei confronti del governo per la gestione dell’emergenza coronavirus, in ogni suo aspetto e sin dal principio, c’è Flavio Briatore. E mister Billionaire, ospite in collegamento a Stasera Italia su Rete 4, torna a confermare tutte le sue critiche. Senza nominarlo, il manager si produce in un’intemerata dalla quale Giuseppe Conte ne esce con le ossa metaforicamente rotte. La domanda è semplice: come andrà questa stagione, questa estate? E Briatore attacca: “Sarà un’estate molto difficile. Noi continuiamo ad avere sui giornali tutti i giorni il problema del coronavirus anche se oggi in Lombardia non è morto nessuno. E nessuno lo scrive. Se domani decede una persona diranno che i morti sono aumentati. Stiamo terrorizzando la gente”, picchia duro, dimostrando di condividere in toto le toerie sostenute dal professor Alberto Zangrillo. 

“Non ci sono trasporti aerei – riprende -, in Italia non ci puoi arrivare, gli stranieri non vengono, i russi li abbiamo mandati via: bastava fare un tampone. Capisco che è un altro mondo, dobbiamo essere prudenti ma non possiamo arrivare a questi eccessi. Questa politica del coronavirus che facciamo l’Italia è l’unico paese al mondo che la fa, noi spaventiamo tutti. Molto meglio controllarla la gente che lasciarla libera, per i ragazzi non facciamo niente, a loro non ci pensiamo. Devono uscire, non possono stare a casa alle 9 di sera: meglio controllarli. E se parliamo di turismo non possiamo terrorizzare tutti quanti: l’Italia è diventato il covo di questo problema”, conclude Briatore.

Please enable JavaScript to view the comments powered by Disqus.



Go to Source

Commenti l'articolo

Rispondi