Notizie italiane in tempo reale!

Raccolta News di Economia e Finanza aggiornate in tempo reale

tovato su: Il Fatto Quotidiano

Clicca qui per leggere l’articolo completo

elezioni francesi

(Foto: LAPRESSE)

I potenti raramente si affannano ad esternare opinioni e proposte ai quattro venti. Uno davvero potente agisce come meglio ritiene. Al limite comunica la propria decisione ai sottoposti. Troppe dichiarazioni, specie se scomposte, sono un sintomo inequivocabile di debolezza.

Le scorse settimane hanno visto il ministro delle finanze tedesco Wolfgang Schauble impegnato con il suo entourage in un crescendo wagneriano di stizza («Siamo meglio equipaggiati di due anni fa» aveva detto a proposito delle conseguenze di una bancarotta greca) e rabbia impotente, sfogata attraverso proposte inquietanti come il rinvio sine die delle elezioni politiche.

Articolo completo:
pubblicato da Libero Quotidiano

E’ il governo degli immigrati: permesso soggiorno raddoppia

Il governo raddoppierà la durata dei permessi di soggiorno. Secondo quanto riferito dall’esecutivo, il provvedimento permetetrà di tagliare della metà i costi per l’immigrato, dilatandone però la presenza in Italia. In arrivo anche gli sconti sulla tassa di soggiorno, ossia il contributo – da 80 a 200 euro – dovuto per il rilascio del documento dopo l’entrata in vigore del decreto Maroni-Tremonti dello scorso 30 gennaio.

tovato su: Il Fatto Quotidiano

Clicca qui per leggere l’articolo completo

Se Roma piange, Napoli non se la passa meglio. Mentre il ministro della salute Balduzzi annuncia controlli ispettivi d’urgenza all’Umberto I, e la Procura di Roma apre un fascicolo per indagare su eventuali carenze nei pronto soccorsi della Capitale, sotto al Vesuvio i pazienti in condizioni più o meno critiche continuano a essere curati sulle barelle disposte in fila nei corridoi. Le telecamere del fattoquotidiano.it qualche giorno fa sono riuscite a entrare nei pronto soccorsi di due dei principali ospedali cittadini, il Cardarelli e il Loreto Mare, testimoniando una situazione al limite del collasso, con decine di malati costretti a rimanere anche giorni su barelle di fortuna. Un’emergenza che i medici denunciano da tempo e che ha portato, per ora, all’apertura al Cardarelli di un nuovo reparto costato migliaia di euro che avrebbe dovuto garantire nuovi spazi per i degenti. Ma molti malati sono ancora nei corridoi.

Articolo completo:
pubblicato da Libero Quotidiano

Fiat-Annozero, ricorso Rai contro risarcimento da 7 mln

La Rai non ci sta e fa ricorso. Non contro Michele Santoro né contro Formigli, che mandarono in onda il servizio sulla Fiat Mito reputato diffamaotorio e che rischia di costare all’azienda sette milioni di euro. “In merito alla sentenza del Tribunale di Torino sulla vicenda Fiat-Rai-Annozero, ogni commento sarà articolato nell’atto di impugnazione in corso di predisposizione”, ha spiegato Viale Mazzini riferendosi al servizio di Formigli – “choccato” per la richiesta monstre – andato in onda su Rai2 il 2 dicembre del 2010.

tovato su: Il Foglio

Clicca qui per leggere l’articolo completo

Guarda tutte le puntate di Qui Radio Londra

Continua sul sito del Foglio.it

tovato su: Il Fatto Quotidiano

Clicca qui per leggere l’articolo completo

Il Procuratore capo di Torino, Gian Carlo Caselli

Fumogeni, striscioni e slogan di protesta: a Genova è stato accolto così il procuratore capo di Torino, Gian Carlo Caselli, nel capoluogo ligure per presentare “Assalto alla giustizia”, il suo ultimo libro edito da Melampo. A differenza di quanto accaduto nei giorni scorsi (quando le presentazioni del libro di Caselli erano state annullate per motivi di ordine pubblico), questa volta il magistrato a Genova ha deciso di andarci. E ha trovato ad aspettarlo, fuori dalla sede del Comune (il luogo scelto per la presentazione), alcune decine di esponenti del movimento No Tav e un ingente numero di forze dell’ordine in assetto antisommossa. Queste ultime hanno impedito ai manifestati di arrivare fino all’ingresso di Palazzo di città attraverso i vicoli del centro storico. I No Tav hanno lanciato alcuni fumogeni e una bomboletta di vernice contro i celerini, ma non si sono verificati scontri. La tensione, tuttavia, rimane alta. I contestatori protestano contro il progetto dell’Alta velocità in val di Susa e, soprattutto, contro gli arresti degli autonomi ordinati lo scorso mese proprio dal procuratore di Torino.

Articolo completo:
pubblicato da Libero Quotidiano

Formigoni e il look anti-crisi: un bizzarro cappello blu

Il governatore della  Lombardia, Formigoni, ha assistito all’intervento di Mario Monti  in Piazza Affari con un nuovo bizzarro berretto blu, «per sfatare questa pioggia che sta cadendo. E poi siamo azzurri… anche nel cappello». Nel pomeriggio Pd, Udc, Idv, Sel e Fli si sono ritrovati all’auditorium della sede Acli per un incontro dall’inquietante titolo: «La crisi del modello Formigoni». Il governatore ha risposto ai “corvi” che «è da più di 15 anni che le opposizioni cercano l’alternativa a Formigoni e al centrodestra senza mai trovarla e con questa grande ammucchiata non la troveranno mai».

Articolo completo:
pubblicato da Libero Quotidiano

Marchionne a Confindustria: "Torno solo con Bombassei"

E’ apertissima la corsa alla successione di Emma Marcegaglia alla guida di Confindustria. E l’ad di Fiat, Sergio Marchionne, che ha recentemente portato fuori l’azienda dal gruppo degli industriali, guarda con interesse la contesa e prende una posizione nettissima: “Il modo di operare che Confindustria ha attuato fino ad oggi non basta più. Il programma presentato da Bombassei è certamente innovativo e votato al radicale cambiamento dell’Associazione. Noi ci riconosciamo in questo processo di rinnovamento che, se dovesse essere completato, porrebbe le basi per un rientro della Fiat in Confindustria”. Il pensiero del manager italocandaese è stato affidato a una nota.

tovato su: Il Fatto Quotidiano

Clicca qui per leggere l’articolo completo

L'ingresso del policlinico Umberto I

Quarantacinquemila posti letto tagliati in 10 anni, soprattutto nelle strutture pubbliche. Attese nei pronto soccorso anche di 12 ore. Carenza cronica di personale e difficoltà a essere trasferiti in un vero posto letto se si rende necessario il ricovero. E, più in generale, un incremento del ricorso alle strutture private accreditate in 12 regioni su 20. E’ quanto emerge dai dati dell’Annuario statistico del ministero della Salute elaborati da Quotidiano sanità. Numeri che evidenziano come la riforma della sanità abbia finora portato principalmente tagli di posti e piani di rientro (con ulteriore ridimensionamento dell’offerta sanitaria in quasi la metà delle regioni), lasciando ancora sulla carta la cosiddetta “medicina del territorio” che dovrebbe fungere da collegamento tra ospedale e cittadino, assicurando cure e assistenza h24 soprattutto a chi soffre di patologie non acute.

tovato su: Il Fatto Quotidiano

Clicca qui per leggere l’articolo completo

La Regione Lazio ha comunicato che “il direttore generale dell’ospedale Umberto I di Roma, Antonio Capparelli, ha disposto un provvedimento di sospensione dalle funzioni, per 90 giorni, del direttore del Dea, Dipartimento emergenze e accettazione,Claudio Modini, e del coordinatore dell’area medica Giuliano Bertazzoni”. Il primo commento di Modini è stato: “E’ una decisione ingiusta che andrà motivata. Ho sempre fatto tutto quello che era il mio dovere”.

Archivi