Notizie italiane in tempo reale!

Raccolta News di Economia e Finanza aggiornate in tempo reale

Silvio Berlusconi non ha dubbi: nel processo Ruby, che lo vede imputato di concussione e prostituzione minorile, non sarà condannato. L’ex premier lo spiega in un’intervista al quotidiano francese Liberation, domani in edicola e disponibile sul sito: ”Sono sempre stato assolto – dichiara al giornale-, e sarà così anche per il processo Ruby”. Poi attacca “una parte estremista e politicizzata della magistratura” che ha cominciato a “a perseguitarmi da quando sono entrato in politica, e non ha più smesso”. Una posizione che secondo il Cavaliere è condivisa dagli italiani (“lo hanno capito”) e che lo sostengono (“sono con me”).

L’Italia conquista la sua ventesima medaglia grazie ai pugni di Vincenzo Mangiacapre, che è stato fermato dal destro del cubano Iglesias. Nel taekwondo c’è speranza per il podio nella categoria -8o kg con Sarmiento qualificato per i quarti di finale (la finale stasera alle 23,30). In prima serata alle 20.30 italiane i pallavolisti azzurri sfideranno il temibile Brasile, campione del mondo, dopo aver sconfitto i campioni olimpici americani. Il settebello tricolore invece alle 20.50 gareggerà contro la Serbia. 

Quante firme avete raggiunto?” Siamo ben oltre le sessantamila. “Bene, fatemi un favore: mettete anche la mia”. Leoluca Orlando, sindaco di Palermo da pochi mesi, per la quarta volta con la fascia tricolore. Il primo mandato risale al 1985, fino al 1990. In procura c’erano Giovanni Falcone e Paolo Borsellino. “Sì, il clima di isolamento di questi giorni attorno ai pm, mi ricorda quei tempi lì. Ma andiamo per gradi. Partiamo da Scarpinato”.

Prego.
Quello che ha detto alla commemorazione di Borsellino, è il pensiero di milioni di persone. Lei non sa quante volte mi sono sentito a disagio nel partecipare ad appuntamenti nei quali si sono presentate persone palesemente legate ad ambienti mafiosi.

Dispone che i custodi garantiscano la sicurezza degli impianti e li utilizzino in funzione della realizzazione di tutte le misure tecniche necessarie per “eliminare le situazioni di pericolo e dell’attuazione di un sistema di monitoraggio in continuo delle emissioni inquinanti”.

A ognuno il suo vino, ancora meglio se gustato sotto le stelle cadenti. E’ la filosofia di Calici di Stelle: la manifestazione organizzata il 10 agosto nelle più belle città d’Italia in cui degustare nettari di ogni tipo nella suggestiva cornice della notte di San Lorenzo. Toscana, Marche, Umbria. Ma anche Sicilia, Valle d’Aosta e Molise. Quasi tutte le regioni, da nord a sud, faranno da sede alla rassegna. Denso il programma di attività per celebrare il vino in ogni sua declinazione, dal bianco al rosato, che sia Doc, biologico, Igt o di annate introvabili. Ma andiamo con ordine.


pubblicato da Libero Quotidiano

Processo Ruby: "Sarò assolto, come sempre"

Notizie del italia, economia, notizie italia

Quotidiani

Il Denaro, Il Fatto Quotidiano, Libero Quotidiano

La Lega esulta, ma il fenomeno indica solo quanto l’appeal del paese abbia intrapreso un grave tratto discendente. Chi occuperà le posizioni vuote di operai, badanti, infermieri?

pubblicato da Wallstreet Italia
Link articolo:

La crisi morde, neanche gli immigrati vogliono stare più in Italia

Notizie del italia, economia, notizie italia

Quotidiani

Il Denaro, Il Fatto Quotidiano, Libero Quotidiano

Gli analisti avevano previsto un dato tra invariato e in lieve rialzo.

pubblicato da Wallstreet Italia
Link articolo:

Usa: prezzi alle importazioni -0,6% in luglio

Notizie del italia, economia, notizie italia

Quotidiani

Il Denaro, Il Fatto Quotidiano, Libero Quotidiano

Il figlio di Paolo, Manfredi Borsellino, e Nando dalla Chiesa, i magistrati di Caltanissetta Nico Gozzo e Nicolò Marino e il procuratore aggiunto di Palermo Antonio Ingroia: sono alcune delle voci più autorevoli per raccontare i diversi punti di vista sulla trattativa Stato-mafia. La rivista trimestrale “Antimafia Duemila” li ha intervistati e ha raccolto i loro racconti nel prossimo numero. Abbiamo scelto alcuni dei passaggi più significativi.

Non tutta la crisi vien per nuocere. Perchè se è vero che gli italiani stanno peggio, il discorso vale anche per gli immigrati. Che non vedono più nel nostro paese il bengodi in cui rifarsi una vita. E che fanno? Una parte, ancora piccola, ciapa su camel e barcheta (come piaceva dire all’ex assessore regionale lombardo del Pdl Piergianni Prosperini) e torna al suo paese. Ma il dato più interessante (e sicuramente entusiasmante per i leghisti) è quello sui mancati arrivi. Mentre tra il 2005 e il 2010 il saldo era mediamente di 330 mila unità, questa cifra è crollata a 102 mila tra il 2011 e il 2012. E anche prendendo in considerazione il numero di nuovi permessi rilasciati nel 2011, 361.690, si ha un elemento indicativo: sono il 40% in meno rispetto al 2010. Solo nel Nordest, i permessi di soggiorno rilasciati tra il 2010 e il 2011 per motivi di lavoro sono crollati del 65%.

E i primi dati dell’ultimo censimento aumentano gli indizi di una fuga in atto dall’Italia: il 9 ottobre 2011 erano «scomparsi» un milione di stranieri rispetto all’iscrizione anagrafica. Ma l’appeal dell’Italia sembra destinato a diminuire ancora: secondo un’indagine della Fondazione Ismu, in Lombardia, la regione che ospita un quinto degli immigrati in Italia, dieci stranieri su cento dichiarano l’intenzione di volersi trasferire entro 12 mesi. Proiettando questi dati a livello nazionale, ci ritroviamo con un esercito di 150 mila immigrati pronti a fare le valigie entro l’anno prossimo. Facciamogli uno sconto sui biglietti.

Archivi