Raccolta News di Economia e Finanza aggiornate in tempo reale

A metà marzo le forze di sicurezza siriane di Bashar el Assad hanno lanciato un’offensiva per riprendere il controllo di alcuni villaggi e città nell’irrequieta provincia di Idlib, nel nord del paese, lungo il confine con la Turchia. Nei giorni dell’attacco, migliaia di civili hanno cercato la salvezza oltrepassando la frontiera. Ora vivono nelle tende di plastica dei cinque campi profughi creati dal governo turco nella zona di Hatay. Dai racconti di alcuni di loro, l’irruzione delle forze del regime nei centri abitati e le tattiche dei soldati contro la popolazione seguono un modello ricorrente.

Continua sul sito del Foglio.it

tovato su: Il Foglio

Clicca qui per leggere l’articolo completo

Rispondi

Archivi