Raccolta News di Economia e Finanza aggiornate in tempo reale

tovato su: Il Fatto Quotidiano

Clicca qui per leggere l’articolo completo

L’ondata di neve e gelo delle ultime settimane ha fermato interi gironi dei campionati di calcio regionale, ma dove il maltempo non ha colpito, tifosi, giocatori, dirigenti, mister e giornalisti hanno potuto scatenarsi: in campo, su internet e sulla stampa regionale. I supporters dell’Imperia ad esempio, si sono talmente arrabbiati per l’andamento di una partita da tentare di “annegare” il dispiacere con l’acqua, in Veneto invece, dove poche gare sono state disputate, i tifosi hanno descritto in un gruppo su facebook “Le frasi tipiche da calcio dilettantistico veronese”. Preoccupante la denuncia che arriva (forse inconsapevolmente) dalla Serie D, dove secondo il titolista “Novese e Naviglio Trezzano firmano un pareggio”. In ultimo, un omaggio al mister del Fondi Eziolino Capuano, sovrano assoluto delle conferenze stampa.

A CHI GIRANO I PALLONI – “Tifosi innaffiano dirigente”

Dovevano essere proprio arrabbiati i tifosi dell’Imperia, Eccellenza ligure, che nel corso della partita col Rivasamba, persa per 3 a 1, prima hanno minacciato e sputato addosso ai componenti della terna arbitrale, e poi, quando un loro dirigente ha tentato di calmarli, “due di questi tifosi – secondo il comunicato del giudice sportivo – riuscivano ad attivare la pompa dell’acqua bagnando un dirigente della società Imperia (che si stava adoperando per evitare che la situazione degenerasse), i calciatori della squadra avversaria e due componenti della terna arbitrale”. Per la serie “laviamo via l’onta subita”, lavaggio che costerà 400 euro alla società ligure. Fa tenerezza, invece, la squadra irpina del Lioni, che pur di non perdere a tavolino la partita di Promozione contro l’Acerrana, ha portato solo sette uomini (numero minimo) sul campo di questa, salvo poi subire un infortunio, e perdere lo stesso a tavolino. Un viaggio inutile

GOL IN RETE – “L’arbitro, sua moglie e il traffico”

Bella iniziativa quella degli appassionati di calcio veronesi che hanno deciso di creare un gruppo facebook in cui inserire tutte le frasi tipiche dei campetti di provincia. C’è l’attaccante spazientito con il guardalinee che gli fischia contro il terzo fuorigioco (a suo dire inesistente) e gli grida “Arbitro, non semo mia al palio di Siena” e poi il classico tifoso vs. arbitro “va a fischiar in meso ale gambe de to mojer che ghe traffico”, fino al mister che spegne ogni velleità del suo esterno: “Oggi te sughi in fascia” è il suggerimento del coach, e alla domanda del giocatore “Mister, terzino o ala”, la risposta è lapidaria “De la de la riga…te fè el guardalinee”. Il gruppo facebook del Mapello Bonate Calcio, squadra lombarda di serie D, propone l’aggiornamento in tempo reale delle partite. E ad ogni goal pubblica anche la foto dell’autore. Un classe ’93, Mangili, però ritiene che la foto non gli renda giustizia e chiede “E’ possibile cambiar foto per favore?”, mentre i compagni lo insultano “Se sei brutto non c’è niente da fare”, gli viene proposto di inserire un’immagine della fidanzata oppure una che lo ritrae a festeggiare il capodanno, “meglio lasciar perdere, lascia questa” è il commento di Mangili. Colpa della fidanzata o del capodanno?

PENNE FUMANTI – “Il Pareggio firmato”

Non essendo il momento più fulgido nella storia della lealtà e della correttezza nel calcio, probabilmente un titolo come “Novese e Naviglio Trezzano firmano un pareggio”, pubblicato su notiziariocalcio.com, non è dei più indicati. Nessun allarme per l’ufficio indagini della Figc, tuttavia, dalla cronaca della partita di serie D è facile capire che è stata partita vera e che i presidenti non hanno compiuto nessuna losca azione penna alla mano. Piuttosto, penna alla mano, stiano attenti i titolisti.

IL PERSONAGGIO DELLA SETTIMANA

Eziolino Capuano, meglio di Mourinho e di Van Gaal I video che lo ritraggono su youtube sono ormai veri e propri cult. Eziolino Capuano, allenatore salernitano, fa sempre notizia: personaggio scomodo, a suo dire, personaggio a dire di tutti. Attualmente allenatore del Fondi, squalificato però, perché nella scorsa stagione ha svolto contemporaneamente le mansioni di mister della Paganese e del Messina. Ogni sua intervista è un vero e proprio show: in una delle più famose ha sostenuto, rigorosamente in dialetto, che nell’impresa di salvare il Potenza lui c’è riuscito, altri, come Van Gaal e Morinho, avrebbero fallito. Grande Eziolino.

Rispondi

Archivi