Raccolta News di Economia e Finanza aggiornate in tempo reale

Rcs entra nella grey list della Consob, entrando a far parte delle osservate speciali della Commissione. L’Authority, con una richiesta del 27 maggio, ha inserito il titolo della casa editrice del Corriere della Sera nell’elenco delle società obbligate a un’integrazione dell’informativa nelle rendicontazioni periodiche trimestrali. Il bilancio 2012, spiega la Consob, evidenzia “rilevanti incertezze che possono far sorgere dubbi significativi sulla capacità della società di continuare a operare sulla base del presupposto della continuità aziendale”.

Per questo la Commissione ha chiesto a Rcs – che nei giorni scorsi ha fatto sapere di avere perso 125 milioni nella prima metà del 2013 – di riportare nelle trimestrali, così come nelle altre relazioni finanziarie, la posizione finanziaria netta, le posizioni debitori e scadute e le eventuali iniziative di reazione dei creditori del gruppo oltre ai rapporti verso parti correlate, lo stato di implementazione del piano industriale ed eventuali scostamenti dei dati consuntivati rispetto a quelli previsti. Salgono invece a 38 le società quotate inserite nella black list della Consob e che quindi sono sottoposte ad obblighi di informativa mensile.

La decisione della Consob è stata annunciata in un periodo particolarmente delicato per la casa editrice, che ha appena beneficiato di una ricapitalizzazione da 400 milioni di euro, poco più di 90 dei quali sono arrivati direttamente dalle casse della Fiat. Poche ore prima dell’annuncio della Commissione, infatti, Rcs ha annunciato la decisione di proseguire le negoziazioni per la vendita del complesso immobiliare di via San Marco, a Milano, in trattativa esclusiva con il fondo americano di private equity Blackstone.

Sempre oggi è stata perfezionata la cessione da parte di Rcs del 54,6% di Dada, società attiva nella fornitura di servizi professionali online, a Orascom TMT Investments attraverso la controllata Libero Acquisition. Ai sensi della normativa applicabile, si legge in una nota, Libero Acquisition è ora tenuta a lanciare un’offerta pubblica di acquisto sull’intero capitale di Dada con un prezzo per azione pari a 3,3 euro. Il beneficio finanziario per Rcs derivante dalla transazione è stimato in circa 58 milioni di euro.

tovato su: Il Fatto Quotidiano

Notizie del italia, economia, notizie italia

Quotidiani

Il Denaro, Il Fatto Quotidiano, Libero Quotidiano

Rispondi

Archivi