Raccolta News di Economia e Finanza aggiornate in tempo reale

La Regione Campania rinvia l’introduzione della carta dei servizi per destinare risorse ai progetti di ampliamento della banda larga nelle aree meno servite e estensione dei servizi integrati per la gestione del territorio. Le risorse recuperate ammontano a 3,5 milioni di euro e consentono all’amministrazione regionale di cofinanziare gli interventi, così come previsto dall’accordo sottoscritto nel 2005 con il Governo. Ma perché la carta dei servizi viene messa da parte? Secondo la giunta di Palazzo Santa Lucia perché non sono state realizzate le azioni propedeutiche, su tutte la creazione della infrastruttura per la gestione della carta nazionale dei servizi. Mancano, peraltro, il centro servizi per la gestione della Carta e la convenzione tra Regione Campania e Agenzia delle Entrate. Atto necessario per la prima emissione del nuovo sistema.

BANDA LARGA
Il progetto di estensione della banda larga alle aree di montagna e interne della Campania ha ricevuto, a suo tempo, un finanziamento di 11 milioni e 194 mila euro. Alla Regione compete una quota di 5 milioni e 597 mila euro, da reperire utilizzando le disponibilità del programma operativo regionale (Por).

tovato su: Il Denaro

Clicca qui per leggere l’articolo completo

Rispondi

Archivi