Raccolta News di Economia e Finanza aggiornate in tempo reale

Il tribunale di Oslo ha dichiarato Anders Behing Brevik, reo confesso della strage di Utoya e Oslo in cui la scorsa estate sono state uccise 77 persone, sano di mente. E lo ha condannato a 21 anni di prigione, sentenza massima permessa dalla legge norvegese.

La condanna era quella che era stata auspicata dallo stesso imputato che aveva dichiarato che avrebbe fatto ricorso se fosse stato dichiarato non sano di mente. In questo caso sarebbe stato internato in un ospedale psichiatrico a vita. Anche per quanto riguarda la pena detentiva, anche se la pena massima è di 21 anni, la legge norvegese permette che, una volta terminata la pena, il condannato rimanga in carcere se si dimostra la sua pericolosità.

tovato su: Il Fatto Quotidiano

Notizie del italia, economia, notizie italia

Quotidiani

Il Denaro, Il Fatto Quotidiano, Libero Quotidiano

Rispondi

Archivi