Raccolta News di Economia e Finanza aggiornate in tempo reale

Telecom Italia parlerà spagnolo. E’ stato raggiunto nella notte l’accordo con cui la compagnia iberica Telefonica sottoscriverà un aumento di capitale di Telco, la società che detiene il 22,4% di Telecom. La ricapitalizzazione si attesta a quota 324 milioni di euro a 1,09 euro per azione. La percentuale di quote Telco in pancia a Telefonica, che oggi si ferma a quota 46,2%, è destinata a salire prima al 66% e poi al 70 per cento. Nell’accordo è prevista un’opzione per arrivare al 100% a gennaio 2014. La notizia ha già fatto schizzare il titolo della compagnia telefonica a piazza Affari, che all’apertura di Borsa parte con un +4 per cento.

I soci italiani di Telecom – Assicurazioni Generali, Intesa e Mediobanca – nella notte hanno concluso con Telefonica un “accordo modificativo” del patto parasociale relativo a Telco. In una prima fase, la compagnia spagnola sottoscriverà un aumento di capitale per complessivi 324 milioni di euro. L’operazione, stando a quanto riporta Il Sole 24 Ore, prevede il passaggio di Telco, la società a cui fa capo il 22,4% di Telecom Italia, in due fasi. Gli spagnoli, azionisti con il 46,2% salirebbero in un primo momento intorno al 65%, per poi arrivare fino al 70% dopo circa un anno. Telefonica potrà esercitare un’opzione per arrivare al 100% di Telco a gennaio 2014. I nuovi titoli rilevati da Madrid sarebbero però senza diritto di voto. Telefonica avrebbe offerto 1,09 euro per le azioni in mano ai soci italiani: Generali e Intesa Sanpaolo le hanno in carico a 1,2 euro mentre Mediobanca le ha svalutate a 0,53 euro. Telefonica andrà a rilevare sia l’equity sia la quota parte di debito di Telco (2,7 miliardi).

Telco utilizzerà gli importi derivanti dalla ricapitalizzazione per rimborsare, immediatamente e fino a concorrenza, l’indebitamento bancario in scadenza a novembre 2013. Il residuo debito bancario di Telco sarà interamente rifinanziato fino a massimi 700 milioni, da Mediobanca e Intesa Sanpaolo in parti uguali, attraverso un nuovo finanziamento a condizioni di mercato. A seguito dell’integrale sottoscrizione dell’aumento di capitale, il capitale sociale di Telco risulterà in mano a Telefonica per il 66%, al Gruppo Generali per il 19,32%, mentre Intesa Sanpaolo e Mediobanca controlleranno ciascuno il 7,34%.

I soci italiani salutano con favore l’intesa raggiunta con Telefonica. “Siamo soddisfatti di aver concluso questo accordo, in linea con i nostri obiettivi di rafforzamento patrimoniale”, afferma Mario Greco, ceo di Generali. “Ci permette di guardare con ottimismo alla distribuzione di un dividendo soddisfacente a fine anno”.

tovato su: Il Fatto Quotidiano

Notizie del italia, economia, notizie italia

Quotidiani

Il Denaro, Il Fatto Quotidiano, Libero Quotidiano

Rispondi

Archivi