Raccolta News di Economia e Finanza aggiornate in tempo reale

Il Viminale di nuovo all’attacco della ministra della Difesa Elisabetta Trenta, dopo lo scontro andato in scena a metà aprile fa sull’apertura dei porti e quello della settimana scorsa con al centro i corridoi umanitari per portare in Italia chi fugge dalla Libia. Stavolta l’oggetto del contendere è un tweet della ministra che aveva ringraziato la Marina militare per un presunto intervento a favore di pescherecci italiani puntati dalle motovedette libiche, salvo rimuovere poco dopo il post e far sapere che la notizia era falsa. “Anziché chiedere alla ‘sua’ Marina Militare, il ministro Elisabetta Trenta si basa sulle agenzie di stampa e poi è costretta a rettificare. Non è informata e non approfondisce: preferisce polemizzare col ministro Salvini e criticare servitori dello Stato come il generale Riccò (l’alto ufficiale per il quale il ministero della Difesa ha aperto un’istruttoria dopo che ha ritirato il picchetto d’onore durante le celebrazioni del 25 aprile perché il presidente dell’Anpi locale aveva accusato i militari di aver ucciso più civili che talebani in Afghanistan, ndr). Il ministro della Difesa faccia il ministro della Difesa. Le Forze Armate italiane meritano molto di più”.

“Non ci era mai capitato prima di vedere un ministero, l’istituzione, usata a fini elettorali. In questo caso per attaccare il ministro Trenta. Non c’è molto da commentare, basta avere uno spirito democratico per comprendere la gravità dell’episodio. Dispiace che il Viminale, il cui titolare è Matteo Salvini, piuttosto che occuparsi della sicurezza del Paese, pensi a un tweet. Dispiace per l’Italia”, commentano fonti della Difesa.

“Grazie al coraggio e alla professionalità della marina militare si è evitato il peggio”, aveva twittato a metà giornata la ministra Trenta. Il tweet è stato rimosso dopo pochi minuti, poi ne è stato scritto un altro con la smentita. La ong Mediterranea saving humans aveva postato uno screenshot del messaggio twitter eliminato, corredato da questo commento: “Alle 11.47 il Ministero della Difesa denunciava attacchi di motovedette libiche a pescherecci italiani. Poi hanno cancellato. Che cosa sta succedendo? Milizie pagate da Italia e UE catturano migranti e terrorizzano i nostri pescatori?”. “A conferma della notizia – scrive ancora Mediterranea – per tutta la mattinata da #Lampedusa #Mediterranea ha osservato intensa attività pattugliatore @ItalianNavy e @GuardiaCostiera”.

L’articolo Viminale-Trenta, nuovo scontro: “Non è informata, preferisce polemizzare con Salvini’. ‘Ministero usato a fini elettorali’ proviene da Il Fatto Quotidiano.

tovato su: Il Fatto Quotidiano

Notizie del italia, economia, notizie italia

Quotidiani

Il Denaro, Il Fatto Quotidiano, Libero Quotidiano

Rispondi

Archivi