500 Miglia, Honda favorita per la pole

Formula 1 Sport

Dal sabato di Indianapolis escono fuori due dominatori e un cavallo di ritorno. I primi due sono Honda e Andretti, che hanno monopolizzato buona parte delle prime nove posizioni nelle prove di qualificazione, quelle che si andranno a giocare la Pole Position della 500 Miglia edizione 2020. Il migliore è stato Marco Andretti, un pilota che alla 500 Miglia rifiorisce e che forse dovrebbe valutare la partecipazione a questa sola corsa visto che nel resto del campionato è sostanzialmente inesistente da diverso tempo. Il pilota statunitense ha compiuto un primo giro dei quattro validi per il tempo vicino ai 233 orari di media, pazzesco considerando che è stato uno degli ultimi a scendere in pista dopo un sorteggio assai poco favorevole. Alla fine ha ottenuto un tempo a 231.351 miglia orarie di media, nonostante un tracciato maggiormente scivoloso.

Tra i nove qualificati alla sfida per la pole c’è una sola Dallara motorizzata Chevrolet, ed è quella della grande sorpresa Rinus VeeKay. Il rookie olandese del team di Ed Carpenter ha letteralmente surclassato il suo compagno e team owner, alimentando l’invidia del grande sconfitto di giornata. Il team Penske, anch’esso utilizzante i motori Chevrolet, ha totalmente mancato l’appuntamento con i giri secchi. Si dice nel paddock che abbia puntato tutto sulla gara.
A completare la festa Andretti sono stati Hunter-Reay, Rossi e Hinchcliffe, dunque quattro Andretti Autosport in testa seguiti da Scott Dixon. Fantastica prestazione anche di Alex Palou (“Ha forse fatto poco più di 200 giri in tutto, ma è davvero preso da questo posto, ha un futuro“, dicono nel paddock), che ha portato un po’ di gloria anche al Dale Coyne, mentre Takuma Sato ha battagliato a lungo con Colton Herta (Andretti) e Marcus Ericsson (Ganassi) per conquistare l’ultimo dei posti validi per il Fast Nine Shootout. A proposito: ogni pilota della Fast Nine Shootout avrà un solo tentativo, partendo in ordine inverso rispetto alla classifica del sabato. Di conseguenza Marco Andretti avrà nuovamente le peggiori condizioni disponibili per cercare di completare una settimana fino a oggi perfetta.

Fernando Alonso partirà 26°, con la piccolissima soddisfazione di aver messo alle sue spalle Helio Castroneves e di essere arrivato vicino al tempo di Simon Pagenaud. Il mix tra preparazione ridotta e propulsore Chevrolet ha tolto ogni velleità di exploit a piloti come Karam, Hildebrand e Hanley, che occuperanno l’ultima fila nella griglia di partenza di domenica 23 agosto.
Classifica:
1. (98) Marco Andretti, Dallara-Honda, 2:35.6078 (231.351 miglia orarie)2. (28) Ryan Hunter-Reay, Dallara-Honda, 2:35.6217 (231.330)3. (27) Alexander Rossi, Dallara-Honda, 2:35.6638 (231.268)4. (29) James Hinchcliffe, Dallara-Honda, 2:35.7126 (231.195)5. (9) Scott Dixon, Dallara-Honda, 2:35.7396 (231.155)6. (21) Rinus VeeKay, Dallara-Chevy, 2:35.7674 (231.114)7. (55) Alex Palou, Dallara-Honda, 2:35.8213 (231.034)8. (15) Graham Rahal, Dallara-Honda, 2:35.9641 (230.822)9. (30) Takuma Sato, Dallara-Honda, 2:35.9844 (230.792)10. (88) Colton Herta, Dallara-Honda, 2:35.9962 (230.775)11. (8) Marcus Ericsson, Dallara-Honda, 2:36.1374 (230.566)12. (45) Spencer Pigot, Dallara-Honda, 2:36.1557 (230.539)13. (1) Josef Newgarden, Dallara-Chevy, 2:36.3203 (230.296)14. (10) Felix Rosenqvist, Dallara-Honda, 2:36.3491 (230.254)15. (5) Pato O’Ward, Dallara-Chevy, 2:36.3769 (230.213)16. (20) Ed Carpenter, Dallara-Chevy, 2:36.3781 (230.211)17. (26) Zach Veach, Dallara-Honda, 2:36.5484 (229.961)18. (47) Conor Daly, Dallara-Chevy, 2:36.5525 (229.955)19. (18) Santino Ferrucci, Dallara-Honda, 2:36.5736 (229.924)20. (60) Jack Harvey, Dallara-Honda, 2:36.6161 (229.861)21. (7) Oliver Askew, Dallara-Chevy, 2:36.6852 (229.760)22. (12) Will Power, Dallara-Chevy, 2:36.7252 (229.701)23. (14) Tony Kanaan, Dallara-Chevy, 2:37.0993 (229.154)24. (41) Dalton Kellett, Dallara-Chevy, 2:37.2880 (228.880)25. (22) Simon Pagenaud, Dallara-Chevy, 2:37.3180 (228.836)26. (66) Fernando Alonso, Dallara-Chevy, 2:37.3646 (228.768)27. (51) James Davison, Dallara-Honda, 2:37.3789 (228.747)28. (3) Helio Castroneves, Dallara-Chevy, 2:37.6368 (228.373)29. (4) Charlie Kimball, Dallara-Chevy, 2:38.0625 (227.758)30. (59) Max Chilton, Dallara-Chevy, 2:38.3789 (227.303)31. (24) Sage Karam, Dallara-Chevy, 2:38.5210 (227.099)32. (67) JR Hildebrand, Dallara-Chevy, 2:39.0518 (226.341)33. (81) Ben Hanley, Dallara-Chevy, 2:41.4948 (222.917)



Go to Source

Commenti l'articolo