Abodi non c’è, Malagó e Mancini vincono la Coppa Canottieri

Pubblicità
Pubblicità

La finale over 60 di calcio a 5 della 59^ edizione della Coppa Canottieri è stata vinta dal Circolo Canottieri Aniene con il risultato di 4-1. Sconfitto il Circolo Canottieri Lazio, società ospitante della manifestazione. Per l’Aniene assente il ministro per lo sport e i giovani, Andrea Abodi, a Palermo per degli impegni istituzionali, ma in campo vanno comunque il presidente del Coni, Giovanni Malagó, e il Ct della Nazionale italiana, Roberto Mancini. Tra le fila dell’Aniene anche il direttore di Rai Sport, Jacopo Volpi e il legale dell’As Roma, Antonio Conte. A sbloccare la partita, però, è stato Gianfranco Nirdaci nel primo tempo, capitolando con la doppietta a inizio ripresa. Per il Canottieri Lazio tra le stelle c’è Bruno Giordano che ha dato solo il calcio d’inizio perché non al meglio per poter giocare.    I padroni di casa hanno provato anche ad accorciare le distanze con la rete di testa di Silvano Olivetti, ma a chiudere la partita è stato ancora Nirdaci con la tripletta su assist del ct Mancini che sul gong ha segnato anche il 4-1. Al triplice fischio è l’Aniene, allenata da Diego Tavano (procuratore tra i tanti di Edoardo Bove), ad esultare davanti alla tribuna gremita del Circolo Canottieri Lazio. “Direi che è il torneo più importante di Roma – ha detto Malagó dopo la premiazione – È una manifestazione che è la storia della mia vita, mi sono infortunato (uscito al primo tempo, ndr), ma mi sono divertito a respirare questa atmosfera. È un torneo che ho vinto 17 volte, ma è la prima da over 60. Lascio a voi le considerazioni” dice sorridendo.   
Riproduzione riservata © Copyright ANSA

Pubblicità

Pubblicità

Go to Source

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *