Accadde Oggi | L’incidente mortale di Ascari a Monza

Formula 1 Sport

[Rassegna stampa] – 65 anni fa ci lasciava Alberto Ascari, vittima di un incidente a Monza durante un test con la Ferrari Sport dell’amico Eugenio Castellotti. Più di un milione di persone costeggiarono le strade di Milano per i suoi funerali.

“Superstiziosissimo (la volta che recandosi da Milano a Torino trovò un gatto nero in mezzo alla strada, tornò indietro), Alberto Ascari non voleva che nessuno gli toccasse gli indumenti da corsa.
Il 26 maggio ’55, reduce da un volo in mare al GP di Monaco con la Lancia D50, si recò all’autodromo di Monza su invito di Eugenio Castellotti accettando di provare la Ferrari Sport dell’amico Eugenio. Era la prima volta che saliva su un auto da corsa senza il suo casco, i suoi occhialoni, i suoi guanti. Volò fuori pista per cause mai del tutto accertate (un muratore gli attraversò la strada alla curva del Vialone?) e morì, come il padre Antonio, durante il trasporto in ospedale.

Tempo prima aveva confidato: «Non penso mai di poter morire un giorno come accaduto a mio padre. Ma spesso mi chiedo se sia giusto per mia moglie, i miei figli, per me, rischiare la vita inseguendo accanitamente la vittoria. In realtà, io obbedisco soltanto a una passione: le corse. Senza le quali non saprei come vivere»”.
M. Parrini, cinquantamila.corriere.it, 26 maggio 2012

Go to Source

Commenti l'articolo