Allegri: ‘Contratto Dybala? Importante andare in campo e fare’

Pubblicità
Pubblicità

Per cancellare la delusione in Supercoppa e riprendere la corsa ai primi quattro posti, Massimiliano Allegri punterà ancora su Dybala. “E’ straordinario, nella prima parte di stagione lo abbiamo avuto poco ma adesso tutti ci aspettiamo grandi cose da lui”, dice l tecnico. “E’ arrivato dal Palermo che era un bambino e l’ho cresciuto, è diventato un grande calciatore” le altre parole al miele verso il 10 bianconero. Sullo sfondo, però, c’è una questione contrattuale che continua a non risolversi: “La società si occupa delle trattative, queste cose non mi riguardano – continua Allegri sulla partita del rinnovo Juve-Dybala – e posso solo dire che c’è troppo stupore per questo: il calcio è basato su ciò che accade sul terreno verde, bisogna soltanto andare in campo e fare”. La Joya non è l’unico ad essere in scadenza, il tecnico usa per tutti lo stesso discorso: “Non ho mai sentito che un manager d’azienda lavori di meno quando arriva a fine contratto – spiega l’allenatore – e così succede ai calciatori: se vai in campo e fai male, non trovi un contratto né alla Juve e nemmeno da altre parti; se fai bene, puoi decidere tu e metterti una posizione di forza. Può anche essere che sia il giocatore a voler cambiare aria, ma in ogni caso deve andare in campo e dimostrare”. La società proverà ad avvicinarsi a Dybala e al suo procuratore, i bianconeri vogliono voltare pagina dopo aver perso il primo trofeo stagionale all’ultimo secondo: “Abbiamo fatto una bella partita, pensare che per qualcuno avremmo preso una goleada – ricorda Allegri sulla finalissima di San Siro – e invece ce la siamo giocata: dispiace per la sconfitta, il gol al 120′ non cambia il giudizio sulla prestazione”.

Pubblicità

Pubblicità

Go to Source