Asi, i 90 anni di Pininfarina a Milano AutoClassica

Formula 1 Sport

Prosegue il conto alla rovescia verso la decima edizione di Milano AutoClassica, che animerà con un enorme esposizione di auto e moto da collezione i padiglioni del quartiere fieristico di Rho-Fiera Milano dal 25 al 27 settembre. Un viaggio indietro nel tempo, con modelli che hanno fatto la storia dell’automobile, e una vetrina sul futuro del settore, con molti brand che accanto a pregiati pezzi da collezione esporranno le loro ultime novità. Ma il calendario della “tre giorni” milanese si articola anche in numerosi incontri e conferenze, che andranno in scena negli stand delle principali istituzioni dell’heritage. Un punto d’incontro e di riferimento per gli appassionati di motorismo storico sarà lo spazio dell’Asi all’interno del padiglione 22.

Milano AutoClassica, tra grandi classici e novità

L’Automotoclub storico italiano allestirà un’esposizione per celebrare i 90 anni di Pininfarina. L’importante traguardo della celebre carrozzeria torinese, artefice di automobili conosciute in tutto il mondo per la loro bellezza ed eleganza, verrà celebrato attraverso l’esposizione di 14 pezzi di straordinario valore storico. Modelli come l’Alfa Romeo 6C 2500 SS Coupé del 1949, la Lancia Flaminia Coupé del 1962, la Ferrari 275 GTB del 1966 o, ancora, la Cambiano, concept car svelata per la prima volta al Salone di Ginevra del 2012, apriranno una finestra sul passato, sul presente e sul futuro dell’azienda, uno dei punti d’orgoglio dell’automobile italiana. Una vera chicca la scocca in alluminio interamente battuta a mano della Ferrari 250 GT Berlinetta “passo corto” del 1959, un oggetto che oggi ha conquistato l’ambito status di opera d’arte.

Milano AutoClassica, gli appuntamenti con Aci Storico

Nello stand dell’Asi ci sarà posto anche per le due ruote: 15 esemplari di Moto Guzzi, Aermacchi, Gilera, Sertum, Devil, Iso, Rumi, Bianchi, MV Agusta, Innocenti, Porpora e Guerra apriranno un capitolo affascinante della storia motociclistica italiana, quello delle case lombarde. I modelli esposti, che riassumono il meglio della produzione motociclistica lombarda dagli anni ’10 agli anni ’70, faranno da cornice al ricordo di Giorgio Parodi, aviatore e imprenditore genovese cofondatore della Moto Guzzi nel 1921, e alla conferenza di presentazione di Asi MotoShow, che da vent’anni accende la passione tra i cordoli del circuito di Varano de’ Melegari.

Milano AutoClassica, le anteprime di Bentley

Sabato 26 settembre, alle 11.00, sul dell’Asi verrà consegnato il “Premio ASI per il Motorismo Storico”, quest’anno assegnato all’ingegner Giampaolo Dallara per il suo inestimabile contributo alla storia e alla continua evoluzione dell’automobile. Sempre il 26 settembre sul palco dell’Asi saliranno il collezionista Corrado Lopresto, che svelerà curiosità e aneddoti sul suo amore per le auto da collezione, lo scrittore Rino Rao, che presenterà un libro sul pilota Louis Chiron per Asi Service, e, infine, Lorenzo Ardizio (direttore del Museo Storico Alfa Romeo) ed Elisabetta Cozzi (Museo Fratelli Cozzi), che racconteranno la storia dell’Alfa Romeo e delle attività in programma nelle sale dei rispettivi musei per festeggiare i 110 anni della casa milanese. Domenica 27 settembre, per finire, si celebrerà la Giornata Nazionale del Veicolo d’Epoca, istituita dall’Asi per puntare i riflettori su un settore che rappresenta un patrimonio tecnico e culturale inestimabile per il nostro paese e non solo.



Go to Source

Commenti l'articolo