Atalanta: Gasperini, con i giovani non è come 6 anni fa

Pubblicità
Pubblicità

(ANSA) – BERGAMO, 13 NOV – “Sei anni fa c’erano 28 giocatori in rosa e quando stavo per saltare puntai sui giovani. Adesso non è più lo stesso, se metto Hojlund devo togliere Zapata che fa il muso lungo e tutti me ne chiedono conto”. Lo afferma Gian Piero Gasperini dopo la quarta sconfitta dell’Atalanta nelle ultime sei partite. “Situazioni come queste vanno risolte prima – spiega il tecnico nerazzurro -. In estate avevo parlato di due strade percorribili: rinforzare la squadra o puntare sui giovani. Se l’investimento è Hojlund, deve giocare. Se lo sono due del vivaio come Scalvini e Okoli, idem. Se compri Lookman e Soppy, devi dar spazio anche a loro”.    Sulla crisi attuale, Gasperini è netto quanto ironico: “Meno male che eravamo partiti forte e siamo stati primi a lungo, altrimenti sai che casino sarebbe scoppiato. Se la società, che conosce le mie idee, mi chiede di tornare in Champions io mi rimbocco le maniche e ci provo. Però, se ho giovani da valorizzare, devo usarli. Anche se Demiral mette il muso quando lo sostituisco con Okoli”. Il tecnico dei bergamaschi prova a tracciare i bilanci prima della pausa di 52 giorni: “Sono falsati da queste tre sconfitte di fila che di preoccupante hanno sicuramente i gol presi in area piccola, qualcosa a cui trovare un rimedio”. (ANSA).   

Pubblicità

Pubblicità

Go to Source