Atalanta: Gasperini, niente Champions? Nessun dramma

Pubblicità
Pubblicità

(ANSA) – BERGAMO, 03 APR – “La classifica è quella che è, la partita di oggi ci ha detto che non è la stagione giusta per qualificarci alla Champions dal campionato, anche se è stata ottima al pari di quella contro tutte le altre big”. Gian Piero Gasperini, con la sconfitta contro il Napoli, sancisce l’uscita dell’Atalanta dalla corsa al quarto posto preparandosi ai quarti di finale di Europa League. “Tante grandi squadre italiane non vanno tanto avanti in Champions, non è un dramma se per un anno non la giochiamo noi – riflette il tecnico nerazzurro -. CoN Il Lipsia è un’altra competizione: partiamo da un’ottima condizione per una partita dalle difficoltà indubbie, ma pronti a giocarci le nostre carte”.    Sul fronte infermeria, qualche novità: “Speravo di dare qualche minuto a Zapata per riabituarlo ai contrasti, ma deve passare attraverso spezzoni perché dopo tanti mesi gli manca la gara e non è stato un infortunio da poco. A Djimsiti, invece, è uscita la spalla sinistra – continua Gasperini -. Demiral è tornato dalla Nazionale con qualche acciacco, ma Scalvini avrebbe giocato lo stesso: è straordinario contro avversari forti, aveva già fatto bene da titolare in difesa a Bologna e ha davanti una carriera importante”.    Infine, sulla partita di oggi, Gasperini ha spiegato che “abbiamo sbagliato la scalata sull’episodio del rigore, con Musso uscito troppo velocemente, e mancato la marcatura sulla punizione del 2-0. L’avevamo riaperta tenendo viva la speranza di poterla raddrizzare: a spazi aperti potevamo pareggiarla come prendere il contropiede e infatti è arrivato il 3-1”. (ANSA).   

Pubblicità

Pubblicità

Go to Source