Attenti a quei due

Formula 1 Sport

Sebastian Vettel e Toto Wolff sono ‘vicini di casa’ in Svizzera e condividono un rapporto di amicizia tale da condividere sciate in compagnia e rispettivi inviti a feste di compleanno (Toto Wolff nel 2017 era stato invitato da Vettel per il trentesimo compleanno del pilota tedesco). Entrambi in questo momento stanno attraversando un periodo contrassegnato dall’incertezza. Il pilota ha scelto di non rinnovare il proprio legame con la Ferrari in scadenza nel 2020, mentre il manager austriaco sta affrontando le difficoltà legate alle frizioni con il nuovo numero uno del gruppo Daimler, Ola Kallenius.

F1 | Vettel: bluff McLaren, all-in Mercedes

Il futuro della Mercedes in F1 è in bilico, anche se il rinvio della rivoluzione tecnica al 2022 suggerisce che almeno per il 2021 la permanenza della casa della Stella a tre punte non sia in pericolo anche solo semplicemente per il fatto che sarebbe poco logico non sfruttare la posizione di vantaggio a livello tecnico maturata nel dorato ciclo aperto nel 2014 in concomitanza con l’inizio dell’era turbo-ibrida.

Wolff: “Nel 2020 non sarò presente a tutte le gare”

Toto Wolff in ogni caso ha iniziato a mettere un piede in Aston Martin investendo 37 milioni di Sterline per una quota minimale del brand britannico, un’operazione finanziaria più volte definita slegata dal ritorno della casa britannica in F1 a partire dal 2021 al posto della Racing Point. Toto Wolff e Lawrence Stroll dividono un rapporto di amicizia e stima che ha portato la coppia ad aiutarsi nel corso delle ultime manovre in F1, soprattutto per quanto concerne il passaggio che ha visto l’ex Force India rilevata – e salvata – da una cordata guidata proprio dall’imprenditore canadese che rinominato il team Racing Point e ora prepara una seconda trasformazione in Aston Martin.

Mercedes, Wolff: “Non possiamo ignorare Vettel”

“Nulla cambierà nel breve periodo, anche se non sarò presente a tutte le gare. Farò la mia parte affinché Lewis Hamilton conquisti il settimo titolo iridato”, ha dichiarato Wolff in una recente intervista. “Non possiamo ignorare Vettel”, le sue parole in seguito al mancato rinnovo di Vettel con la Ferrari. In Germania diverse testate hanno sottolineato che Wolff sia l’ultimo punto di riferimento per Vettel su cui fare affidamento per continuare la sua avventura in F1, che sia in Mercedes o in Aston Martin.

Ufficiale: Perez in Racing Point fino al 2022

Per il 2021 il team di Brackley deve ancora stabilire tutto, dalla permanenza in F1 ai contratti dei piloti dal momento che sia Lewis Hamilton che Valtteri Bottas sono in scadenza di contratto. L’eventuale strada che porta in Aston Martin, invece, sembra sbarrata fino al 2022 compreso. Un sedile, infatti, a meno di decisioni clamorose è garantito a Lance Stroll, il figlio di Lawrence il quale per l’erede ha smosso mari e monti nel mondo del motorsport. Sergio Perez, invece, nell’estate scorsa ha firmato con la Racing Point un triennale fino al 2022. Dati di fatto che lasciano pochi spiragli di speranza per Vettel, a meno di clamorosi sviluppi quali l’improvviso ritiro di Lewis Hamilton al termine del 2020, ipotesi avanzata dall’ex pilota e ora opinionista Marc Surer.

Go to Source