Ben Yedder, ‘una doppietta come se niente fosse’

Pubblicità
Pubblicità

(ANSA) – CLERMONT-FERRAND, 13 AGO – “In campo come se niente fosse”. Così alcuni media francesi descrivono quanto accaduto oggi a Clermont Ferrand, dove il capitano del Monaco Wissam Ben Yedder, incriminato in settimana per stupro, tentato stupro e violenza sessuale e messo “sotto controllo giudiziario” (con cauzione fissata a 900mila euro) per fatti risalenti all’inizio di luglio in Costa Azzurra, è andato regolarmente in campo e ha segnato due gol, risultando decisivo per il successo finale, per 4-2, della sua squadra.    E pensare che nelle amichevoli di precampionato Ben Yedder era andato a segno solo due volte, e in entrambi i casi su rigore.    Anche dopo la bufera giudiziaria era stato confermato come capitano della squadra, e oggi si è preso dei fischi dal pubblico ma non ha sembrato affatto condizionato dagli ultimi accadimenti, regalando per due volte il vantaggio alla sua squadra, prima intervenendo dopo un tiro da posizione defilata di Youssouf Fofana che aveva colpito il palo e poi segnando su un cross di Vanderson dopo un’azione del giapponese Takumi Minamino.    Le altre due reti del Monaco sono state segnate dal brasiliano Vanderson e dal 21enne centrocampista Maghnes Akliouche.   
Riproduzione riservata © Copyright ANSA

Pubblicità

Pubblicità

Go to Source

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *