Bici e monopattini, da settembre nuovo bonus mobilità

Formula 1 Sport

Buona notizie per chi ama ama muoversi in città in bicicletta o in monopattino. Un nuovo bonus mobilità per l’acquisto dei mezzi verrà erogato a partire da settembre senza bisogno di scaricare un’applicazione sullo smartphone. Sarà infatti sufficiente collegarsi sul sito del ministero dell’Ambiente e compilare un apposito form. Entro due settimane circa avverrà l’accredito direttamente sul conto corrente. La procedura vale sia per chi acquista sia per chi vende. Non bisognerà fiondarsi online, perché non ci sarà il temutissimo “click day”. I primi a ricevere il bonus  saranno i cittadini che hanno già acquistato un monopattino o una bici, hanno assicurato a Open alcune fonti del ministero dell’Ambiente.

Monopattini elettrici, mobilità poco intelligente

La notizia meno buona è che i fondi molto probabilmente non basteranno per tutti. Sul portale apparirà una sorta di conto alla rovescia che, in tempo reale, indicherà quanti soldi sono rimasti. Si parte da 210 milioni di euro che, si stima, dovrebbero bastare per circa mezzo milione di bici o monopattini. Tuttavia, sottolinea il ministero dell’Ambiente, se dovessero finire i fondi stanziati finora, tutte le richieste inevase verranno rifinanziate nella prossima legge di bilancio. In pratica chi ha già effettuato un acquisto riceverà entro due settimane l’accredito, chi invece non l’ha ancora fatto avrà due mesi di tempo dall’emissione del voucher digitale. Ricordiamo che il bonus copre il 60% della spesa complessiva fino a un massimo di 500 euro.
Se non fosse stato per l’intervento del ministro dell’Ambiente, Sergio Costa, il bonus mobilità rischiava di slittare a metà settembre e forse anche più in là. Questo per il semplice fatto che “hanno dimenticato di metterlo nell’ordine del giorno dell’ultima conferenza unificata. Un passaggio formale che rischiava davvero di far saltare tutto”, ha rivelato una fonte a Open. La soluzione è stata trovata il 13 agosto, quando sono arrivate le firme dei tre titolari dei dicasteri Mise, Mit e Mef. Il decreto attuativo ora è pronto dovrebbe essere pubblicato già oggi sulla Gazzetta ufficiale. Da quel momento il ministero avrà sessanta giorni di tempo, ma già dalla prima settimana di settembre dovrebbe partire tutto.



Go to Source

Commenti l'articolo