Bottas: “Prima o poi mi andrà bene”

Formula 1 Sport

Un sogno toscano durato pochi giri. Otto, per la precisione. Poi, al Mugello, il destino ha sbattuto in faccia la realtà a Valtteri Bottas. Eppure il “boscaiolo”, per una volta, era riuscito a bruciare al via Lewis Hamilton, autore per la verità di una prima partenza molto brutta. Anche dopo la prima Safety Car il finlandese era riuscito a difendere la posizione. Tuttavia la bandiera rossa per il disastro che ha coinvolto Giovinazzi, Latifi, Sainz e Magnussen gli ha pregiudicato la vittoria. Perché nella seconda ripartenza Hamilton è tornato a fare l’Hamilton e i più maligni diranno che Bottas è tornato a fare Bottas. Il britannico ha superato il compagno di squadra all’esterno della San Donato e si è preso la vittoria numero 90 in Formula 1.

Caos al via: reprimenda per 12 piloti, ‘assolto’ Bottas

A Bottas rimangono le briciole, ancora una volta, malgrado abbia confermato la propria bravura sul giro secco, nelle prove libere e in qualifica. L’ex Williams non ha intenzione di deporre le armi per il titolo anche se il ritardo in classifica è salito a 55 punti. Riprendere il fenomeno britannico è quasi impossibile ma il #77 non si dà per vinto: “È molto deludente, le ho provate tutte. Nella prima partenza la mia gara è stata perfetta, il mio ritmo era ottimo. Una volta persa la posizione da Hamilton ho provato ad avvicinarmi ma non ci sono riuscito. Lui è stato impeccabile, poi. Tuttavia continuerò a spingere, cercherò di migliorare. A un certo punto dovrà andarmi pure bene“.

Bottas: “Poche opportunità per ripassare Lewis”

Bottas ha poi commentato il suo sabato, dove si è dovuto accontentare della seconda posizione per 59 millesimi. Una bandiera gialla lo ha rallentato nel suo ultimo giro: “Quest’anno ho perso molte pole per questione di pochi centesimi. Credo che questa sia la prima cosa da cambiare, portare questi dettagli dalla mia parte. Sento che è solo una questione di tempo, che la ruota girerà e i risultati arriveranno“.



Go to Source

Commenti l'articolo