Calcio: Accademia marchigiani,a ct Mancini pallone d’argento

Pubblicità
Pubblicità

(ANSA) – JESI, 29 SET – Un ‘pallone d’argento’ donato al ct della Nazionale Roberto Mancini, a cui è stata conferita il 27 settembre la laurea honoris causa dell’Ateneo di Urbino in Scienze Motorie, durante una cena celebrativa a Palazzo Sabatelli a Sant’Ippolito (Pesaro Urbino) organizzata dall’Accademia dei Marchigiani dell’Anno, insieme all’Associazione Prodotti Nobili Marchigiani e Italiani. “Questo vale più del pallone d’oro nella carriera di un calciatore”, ha scherzato Mancini. Il ricavato della serata (250 invitati) donato alla neo nata società New Baskin Jesi, per avviare l’attività di baskin, sport di squadra composta da disabili e normodotati.    Una vera e propria festa – serata condotta dalla giornalista marchigiana della Rai Giorgia Cardinaletti – per lo jesino Mancini il quale ha accolto l’invito del presidente delle due associazioni, Mario Civerchia, ed ha ricevuto il calore e la stima di autorità nazionali e locali, tra le quali il ministro del Turismo Massimo Garavaglia e il presidente della Regione Marche Francesco Acquaroli, nonché del mondo accademico marchigiano rappresentato da tutte le università (oltre a Urbino Camerino, Macerata ed il Politecnico di Ancona).    Vista la mission delle associazioni di “valorizzare i percorsi virtuosi, fatti di sacrifici, di impegno e di ottimi risultati delle aziende legate all’associazione”, e dunque è stata “premiata la leadership di un allenatore di spessore come Roberto, che ha portato la Nazionale a conquistare l’ambito titolo europeo”. La “brillante carriera sportiva” del ct”, ora ‘dott. Mancini’ è stato detto, “è esempio di come con tenacia e doti eccelse si possano superare anche gli ostacoli più difficili e ottenere straordinari risultati”. (ANSA).   

Pubblicità

Pubblicità

Go to Source