Calcio: Allegri, lo scudetto? Riservato alle tre davanti

Pubblicità
Pubblicità

(ANSA) – ROMA, 13 FEB – “Sarebbe stato un peccato perdere una partita giocata bene, ma abbiamo sbagliato tanto in fase realizzativa. Poi ci sono stati tre minuti di terrore su due palle perse a fine primo tempo e De Ligt si è immolato. Lì abbiamo rischiato di capitolare”. Massimiliano Allegri, a DAZN, è soddisfatto per il pareggio strappato nel recupero sul campo dell’Atalanta.    L’1-1 di questa sera frena la Juve nella rincorsa alle prime: “Che lo scudetto fosse riservato alle tre davanti era ufficiale anche prima. Noi dobbiamo conservare il quarto posto. Chi vince il campionato? L’Inter, lo dico da settembre. Con tutto il rispetto per Milan e Napoli” .    “Il secondo secondo tempo è stato buono, come il primo.    Tecnicamente è stata una partita piacevole – ha aggiunto l’allenatore – in panchina mi stavo divertendo, almeno finché non perdevamo. La squadra ci ha creduto fino alla fine, con il bellissimo gol di Danilo. Era importante prolungare la striscia positiva”.    Infine un ‘consiglio’ a Vlahovic, ammonito per proteste: “Deve imparare a non innervosirsi quando in partita non gli riescono certe cose. Ma a 22 anni, è giovane…”. (ANSA).   

Pubblicità

Pubblicità

Go to Source