Calcio: Australia, portiere ferito dopo invasione campo ultras

Pubblicità
Pubblicità

(ANSA) – ROMA, 17 DIC – Un derby della A-League australiana di calcio tra Melbourne Victory e Melbourne City è stato interrotto dopo che alcuni tifosi hanno invaso il campo e hanno colpito un portiere, che ha subito una sospetta commozione cerebrale.    La protesta dei tifosi era diretta contro la decisione della Lega calcio australiana di assegnare le finali del campionato per i prossimi tre anni a Sydney. I sostenitori delle due squadre avevano annunciato di uscire dallo stadio dopo 20 minuti, ma gli ultras del Victory hanno assalito il portiere del City, Tom Glover, che sembrava aver lanciato un razzo contro di loro. Un altro bengala aveva già colpito un cameraman televisivo sulla schiena.    Uno degli ultras ha afferrato un secchio di metallo e lo ha gettato in faccia a Glover mentre scoppiavano dei tafferugli e un gruppo di ‘tifosi’ è salito sulla traversa. Alcune immagini mostrano il portiere con il volto insanguinato. Il gioco è stato interrotto ed entrambe le squadre hanno lasciato il campo.    Il Melbourne Victory in una nota “condanna inequivocabilmente le azioni dei tifosi durante la partita di sabato sera contro il Melbourne City” e “si scusa formalmente con Tom Glover, l’ufficiale di gara Alex King e l’operatore televisivo, nonché tutti i giocatori, i funzionari e coloro che hanno assistito al questo spettacolo spaventoso”. (ANSA).   

Pubblicità

Pubblicità

Go to Source