Calcio: Bologna; Sabatini, Ibra non è alla nostra portata

Calcio Sport

(ANSA) – BOLOGNA, 17 MAG – Zlatan Ibrahimovic, “non è alla nostra portata, e il suo arrivo sarebbe possibile solo per amicizia e stima”. Così, intervenendo su Sky Sport, insieme al direttore sportivo del Bologna, Riccardo Bigon, il coordinatore dell’area tecnica del club emiliano, Walter Sabatini, ha replicato al conduttore della trasmissione ‘Il calciomercato che verrà’ che gli chiedeva, qualora non rinnovasse il suo contratto con il Milan, se la società rossoblù pensasse ad un ingaggio del giocatore svedese vista anche la sua amicizia con l’allenatore Sinisa Mihajlovic.    Proprio oggi diversi media hanno riportato le parole del tecnico del Bologna pronunciate come ospite di un talk show serbo, ‘Vece sa Ivanom Ivanovicem’ riguardo l’attaccante. “Zlatan Ibrahimovic – così le parole di Mihajlovc riportate dai media’ – mi ha chiamato qualche giorno fa, vedremo cosa deciderà in estate. Certamente non rimarrà a giocare a Milano, ma la domanda è se verrà da noi o tornerà in Svezia . Il Bologna l’anno prossimo vorrà lottare per andare in Europa”.    Parlando su Sky Sport, Sabatini e Bigon hanno toccato diversi temi tra cui quello del giovane Barrow definito dal direttore sportivo un “attaccante fortissimo”, il cui valore secondo Sabatini “arriverà a una cifra altissima” e il futuro dell’argentino Palacio. Che, ha argomentato Bigon, rimarrà “con noi quanto vorrà e che, a fine stagione, ci comunicerà le sue intenzioni”.    Ad ogni modo, ha sottolineato il direttore sportivo bolognese, “non svenderemo i nostri talenti” poichè, ha chiosato Sabatini, “il progetto della società non è la demolizione”.    (ANSA).   

Go to Source

Rispondi