Calcio: Cagliari in crisi, fiducia a tempo per Semplici

Pubblicità
Pubblicità

(ANSA) – CAGLIARI, 14 SET – Aria di burrasca in casa Cagliari dopo le prime tre gare di campionato. E prime nubi sulla panchina con le indiscrezioni sui possibili sostituti del tecnico. I nomi? Lopez, Ranieri e Maran, tutti e tre già sulla panchina dei sardi.    Ma Semplici per ora rimane dov’è e oggi ricomincia il suo campionato con tutta la rosa al completo, anche se bisogna sempre verificare le condizioni di Strootman, Pavoletti e Godin, i big assenti nel ko con il Genoa. Decisive le partite con Lazio ed Empoli: Semplici potrebbe superare la bufera in caso di risultato (o comunque buona prestazione) a Roma e vittoria in casa con l’Empoli. Situazioni diverse da queste due aprirebbero automaticamente la caccia al sostituto. Con il presidente Giulini pronto a non confermare la linea della fiducia a oltranza come era accaduto lo scorso campionato con Di Francesco.    Insomma il numero uno rossoblù questa volta potrebbe voler seguire l’esempio del Verona che oggi ha esonerato proprio Di Francesco. Le circostanze questa volta salvano Semplici: troppe assenze e troppe novità di mercato senza tanti allenamenti per i nuovi arrivati, vedi Caceres e Bellanova non a caso decisivi negli elementi chiave della partita. Lo stesso Semplici, prima della gara con il Genoa, aveva parlato con grande speranza della settimana che inizia con gli allenamenti di oggi. Soprattutto per la possibilità di ripartire scrollandosi di dosso mercato e viaggi dei nazionali. Ieri notte, però, sono circolate le prime voci di un possibile esonero con tanto di nome in pole position per la sostituzione: Lopez. È plausibile – come è normale in questi casi – che Giulini possa già aver sentito qualcuno per avere la disponibilità pronta in caso di esonero. Ma il sondaggio non sarebbe necessariamente il passo preparatorio alla cacciata immediata. Per Semplici, insomma, dovrebbero esserci altre due possibilità. (ANSA).   

Pubblicità

Pubblicità

Go to Source