Calcio: federazione spagnola contro Liga,illegale affare con Cvc

Pubblicità
Pubblicità

(ANSA) – ROMA, 11 AGO – Non c’è solo l’addio di Lionel Messi al Barcellona ad agitare l’inizio di stagione del calcio spagnolo. È infatti scontro aperto sull’accordo per l’ingresso del fondo d’investimento Cvc nella Liga, definito “totalmente illegale” dalla federcalcio iberica.    Alla vigilia dell’assemblea dei club sull’operazione che riguarda la commercializzazione dei diritti tv del campionato, la federazione in un comunicato ha espresso la propria “opposizione”, così come già nei giorni scorsi hanno fatto anche Real Madrid e Barcellona. “Non solo per ragioni legali ma anche ma anche per ragioni economiche, dal momento che i diritti di club sono pesantemente tassati per i prossimi cinquant’anni in cambio di una piccola somma di denaro”, spiega la nota della federazione, che ha formalizzato la propria posizione con un burofax alla Liga.    La federcalcio spagnola sottolinea che “si pretende di creare una nuova struttura societaria, il cui unico scopo è che il presidente della Liga diventi presidente del nuovo ente, ricevendo nuovi emolumenti ed evitando i già pochi controlli che ora sono imposti”.    Dura è stata la reazione del presidente della Liga, Javier Tebas. “La federazione rilascia il tanto atteso comunicato sulla Superlega a sostegno della Uefa e dei campionati. Oh no! – il messaggio sarcastico di Tebas su Twitter -. Su un progetto che avrebbe liquidato il calcio spagnolo non si pronuncia. Non manca invece se c’è da attaccare LaLiga non mancano. Bisogna seguire le istruzioni… se non si studiano i documenti!”. (ANSA).   

Pubblicità

Pubblicità

Go to Source