Calcio: Ghirelli, Franchi resta numero uno degli innovatori

Pubblicità
Pubblicità

(ANSA) – FIRENZE NOVA, 01 APR – “La sua grandezza è stata quella di anticipare i tempi: Artemio Franchi oggi è più che mai moderno e attuale, è una delle componenti più belli della storia di questa città e per il calcio italiano resta il numero uno degli innovatori. Ci aiuterà a ripartire”. Lo ha detto Francesco Ghirelli presentando oggi la manifestazione che da domani fino a lunedì 4 aprile si svolgerà a Firenze per le celebrazioni del 100° anniversario della nascita dell’ex presidente della Figc scomparso a 61 anni nel 1983 in un incidente stradale.    “Non avrei voluto che questo convegno si tenesse pochi giorni dopo la seconda esclusione consecutiva della nostra Nazionale dai Mondiali – ha proseguito il presidente della Lega Pro – ma proprio per questo ora bisogna lavorare per ripartire e rilanciare il calcio italiano facendo leva sui suoi insegnamenti. Occorre partire da alcuni elementi, ad esempio se i convocabili dalla nazionale italiana continuano ad essere pochi non si va da nessuna parte, servono dunque infrastrutture all’avanguardia e coinvolgere anche il sistema scolastico. A Coverciano risiede uno dei punti d’eccellenza su cui lavorare.    Quanto alla normativa che favorisce il rientro dei capitali in Italia è evidente che per i giovani non può valere, vale per quei giocatori che portano qualità, come Ronaldo. Nel decreto che verrà discusso presto in Parlamento se ne dovrà discutere. E da questo punto di vista – ha concluso Ghirelli – Franchi ci dà una mano perché ha saputo intrecciare bene il rapporto tra l’Europa, il mondo e l’Italia, occorre essere lungimiranti”.    (ANSA).   

Pubblicità

Pubblicità

Go to Source