Calcio: Juve; Allegri, ‘Importante vincere scontro diretto’

Pubblicità
Pubblicità

“Era importante vincere uno scontro diretto e trovare i primi tre punti stagionali in casa: c’era un’atmosfera positiva, i tifosi ci hanno dato una grande mano”: il tecnico della Juventus, Massimiliano Allegri, è molto soddisfatto dopo il 3-1 contro la Lazio. “Rispetto alle prime partite siamo cresciuti, ma dobbiamo ancora migliorare – aggiunge l’allenatore – ma abbiamo abbassato l’età media e quindi non possiamo che crescere: la squadra si è comportata bene, soprattutto nel voler portare a casa la vittoria”. E poi ci sono Vlahovic e Chiesa in versione trascinatori: “Sono sempre stati due giocatori della Juve – spiega Allegri sulle voci di addio durante l’estate – e adesso Dusan sta bene, così come Federico che ha una gamba diversa rispetto all’anno scorso: era normale che avesse degli alti e bassi”. L’obiettivo, però, non cambia: “Ora dobbiamo mettere fieno in cascina, la stagione sarà molto lunga – conclude il tecnico – e dovremo fare un percorso tutti insieme, squadra, società e tifosi: dispiace non partecipare alle coppe, ma dobbiamo essere bravi a tornare in Champions League l’anno prossimo”.    La Lazio invece ha scelto il silenzio stampa: i biancocelesti non sono stati convinti dalla direzione arbitrale di Maresca.    Sotto la lente d’ingrandimento è finito il primo gol della Juve, con le proteste per un possibile controllo di McKennie con il pallone già oltre la linea laterale del campo.   
Riproduzione riservata © Copyright ANSA

Pubblicità

Pubblicità

Go to Source

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *