Calcio: legale,da soci Barca reclamo alla Ue contro Messi al Psg

Pubblicità
Pubblicità

(ANSA) – ROMA, 09 AGO – In attesa che Lionel Messi sbarchi a Parigi, c’è chi si oppone anche attraverso vie legali al suo trasferimento al Paris Saint-Germain. È Juan Branco, 31 anni, avvocato e saggista, noto in Francia per il suo attivismo a sostegno dei Gilet gialli, nonché per la sua attività legale per Julian Assange, che ha annunciato di aver “presentato un reclamo contro la Ligue de Football Professionnel per conto di soci del Barcellona”, senza specificare quanti dei circa 140mila.    “Il reclamo è al vaglio della Commissione europea – ha scritto su Twitter il legale, che un anno fa ha assistito anche Piotr Pavlenski, l’artista russo all’origine del ritiro della candidatura a sindaco di Parigi di Benjamin Griveaux per un video intimo -. L’obiettivo è bloccare l’ingaggio di Messi da parte del Psg e mettere fine alle distorsioni nel mercato del calcio professionista all’interno all’Unione europea”.    L’avvocato ha anche annunciato la richiesta avanzata alla giustizia amministrativa francese di misure provvisorie contro il club parigino sulla sua capacità di mettere sotto contratto nuovi calciatori. La tesi di Branco è che il Paris Saint-Germain sul fronte del Fair play finanziario sia messo peggio del Barcellona perché ha “un rapporto fra salari e ricavi del 99%” mentre quello del club blaugrana “è al 54%”. “È inconcepibile – ha aggiunto – che il Fair play finanziario serva per aggravare le derive del business del calcio, l’uso strumentale del calcio da parte di potenze sovrane, snaturando la competizione”.    (ANSA).   

Pubblicità

Pubblicità

Go to Source