Calcio: Mihajlovic, non vince sempre la squadra più forte

Pubblicità
Pubblicità

(ANSA) – BOLOGNA, 11 FEB – “Non è detto che vince sempre la squadra più forte”. Sono le parole di Sinisa Mihajlovic, allenatore del Bologna, alla vigilia della partita all’Olimpico contro la Lazio, domani alle 15. Per la venticinquesima giornata del campionato di Serie A Mihajlovic affronterà la squadra con la quale ha collezionato, nella sua carriera da calciatore, 193 presenze. All’andata finì 3 a 0 per il Bologna, ma nelle ultime nove partite i rossoblù hanno fatto sette punti e nel mese di gennaio il Bologna è stato colpito dagli infortuni e dal Covid.    “Sono fiducioso perché piano piano sta tornando la condizione fisica – ha aggiunto Sinisa – la sosta ci ha permesso di riassettarci e siamo tornati ad allenarci tutti in gruppo. Non siamo ancora nella condizione migliore, ma continuando ad allenarci miglioreremo sempre di più”. Gli obiettivi per il campionato restano ancora quelli di inizio stagione: arrivare nella parte sinistra della classifica e valorizzare i giocatori della rosa. In attacco spazio a Barrow e ad Arnautović. “Penso che con l’Empoli Marko abbia fatto la sua miglior partita, anche se è vero che come tutti gli attaccanti vive di gol – ha spiegato il tecnico – deve pensare a fare quello che gli chiedo io, poi i gol arriveranno”. Presente alla conferenza stampa anche Ibrahima Mbaye, il terzino senegalese appena rientrato dalla vittoria della Coppa d’Africa in Camerun. “È sicuramente una bella soddisfazione – ha concluso Mihajlovic – soprattutto perché ti senti importante e grazie alle vittorie della tua squadra anche il tuo curriculum cresce”. (ANSA).   

Pubblicità

Pubblicità

Go to Source