Calcio: Pioli, Mondiali? Tifo i miei, spero vinca la Francia

Pubblicità
Pubblicità

(ANSA) – MILANO, 05 DIC – “Mondiale? Spero vinca la Francia, tifo i miei giocatori. Li sento per sapere come stanno, cerchiamo di lasciarli più liberi possibile ma vogliamo sapere come stanno dopo la partita e tutti stanno rispettando questa regola. Se no, cavoli loro…”: lo racconta con un sorriso il tecnico del Milan Stefano Pioli che ha ricevuto il Premio Gentleman Allenatori Gigi Simoni 2021/2022 nella sede della Lega B alla presenza del presidente Mauro Balata e Leonardo Simoni figlio dell’ex allenatore. “La vittoria dello scudetto ci ha portato molti riconoscimenti ma sono onorato di avere questo.    Per me Simoni – spiega Pioli – è un riferimento di spessore umano. Che qualcuno pensi possa avere anche solo in parte questi valori mi rende orgoglioso. Da avversari ci siamo incontrati solo in Salernitana-Napoli, era più grande di me e fonte di ispirazione. Mi è sempre piaciuto il suo stile, coerenza e correttezza. Sono stati i miei genitori ad inculcarmi questi valori, alleno una squadra giovane e i giovani hanno bisogno di esempi e non sermoni”. “Alle volte immagino ci sia una stella che si chiama Gigi Simoni che ispira i nostri comportamenti di sportivi e dirigenti sportivi. Ha rappresentato un esempio di comportamento e correttezza, di equilibrio. Caratteristiche che rivedo in Pioli – commenta il presidente della Lega B Mauro Balata – anche nella cultura del lavoro che deve essere riscoperta oggi. Un aspetto che rende un allenatore autorevole”.    (ANSA).   

Pubblicità

Pubblicità

Go to Source