Calcio: Rimedio racconta gli Azzurri campioni d’Europa

Pubblicità
Pubblicità

(ANSA) – ROMA, 28 OTT – La storia degli Azzurri campioni d’Europa raccontata dal telecronista Rai Alberto Rimedio nel suo libro ‘Euro 2020-Wembley si inchina all’Italia’. Tra l’emozione del successo e la positività al Covid che gli ha tolto la gioia di poter raccontare la finale di Londra. La presentazione è avvenuta stamane al salone d’onore del Coni alla presenza illustre del presidente del Coni Giovanni Malagò e del presidente della Figc Gabriele Gravina. “Scrivere il libro è stato rielaborare tutto – ha ricordato Rimedio – Quando ho saputo che non avrei potuto fare la finale, questa amarezza è stata fortemente attenuata perché ho ricevuto un’ondata di solidarietà. Ho passato i primi tre giorni di isolamento rispondendo a un’infinità di messaggi e chiamate”. Il libro è stata anche l’occasione per tornare a ricordare le imprese degli azzurri: “Nel libro c’è una ricostruzione storica che conosco a fondo perché all’alba del commissariamento mai scelta fu più giusta che quella puntare all’epoca su Roberto Mancini”, ha raccontato Malagò.    “Sono stati tre anni di intenso lavoro – ha specificato invece Gravina – di impegno attorno a un progetto altamente significativo nel riconsegnare agli italiani un punto di riferimento e un orgoglio di appartenenza ai colori azzurri.    Particolarmente toccante, il capitolo in cui Rimedio racconta Paolo Rossi, al quale avrebbe voluto dedicare l’Europeo in diretta: “Paolo stimava molto Alberto – ha ricordato Federica Cappelletti, moglie di Paolo Rossi – diceva che è un ragazzo pulito, divertente. Tra i due c’era questa grande amicizia. Ho rivisto Paolo nel capitolo che gli hai dedicato e ho pianto”. Lo stesso autore del libro ha ribadito il suo appello affinché lo stadio Olimpico possa essere dedicato al grande Pablito. (ANSA).   

Pubblicità

Pubblicità

Go to Source