Calcio:Andreazzoli: “Arbitro? Se insensibile cambi mestiere”

Pubblicità
Pubblicità

(ANSA) – FIRENZE, 03 APR – Mancanza di sensibilità e decisioni prese in campo molto discutibili da parte dell’arbitro Massimi: l’allenatore dell’Empoli Andreazzoli è deluso e arrabbiato per una sconfitta che poteva essere evitata con decisioni arbitrali diverse: “Sono le forze in campo che decidono, non è l’emotività – dice il tecnico – La prima ammonizione a Luperto è decisiva, il fallo era al contrario.    Anche il quarto uomo mi sembrava della mia opinione.Se manca la sensibilità non funziona niente, in questo caso bisogna cambiare mestiere, poi gli arbitri svolgono un ruolo complicato e gli errori ci possono stare, ma bisogna offrire una sensibilità”.    “Sono dispiaciuto per quei dieci secondi finali quando stavamo battendo una rimessa laterale in attacco e l’arbitro non ce l’ha permesso- ha proseguito il tecnico dell’Empoli – Non capisco perché bisogna fischiare prima dei 5 minuti di recupero.    C’era una rimessa laterale, falla battere”. Empoli che era passato in vantaggio anche con Di Francesco ma poi annullato dal Var per fallo di Pinamonti su Terracciano: “L’Empoli fa giurisprudenza, come c’è una revisione da mettere in risalto ci tocca a noi. Nessuno aveva protestato, nemmeno Terracciano – ha sottolineato Andreazzoli -. Mentre su Luperto penso che sia stata fatta una valutazione al contrario, mentre il secondo giallo ci sta. Se nel primo caso andava ammonito qualcuno quello era l’avversario, non Luperto”. Empoli che oltre alla sconfitta contro la Fiorentina deve registrare anche il serio infortunio subito da Tonelli nel primo tempo: “Come sta? Molto male. Le sensazioni sono brutte – ha terminato Andreazzoli -. Potrebbe essere un infortunio grave. Potrebbe essere il terzo negli ultimi mesi per lui” (ANSA).   

Pubblicità

Pubblicità

Go to Source