Chevrolet, un turno in più per produrre più Corvette

Formula 1 Sport

La fabbrica di Bowling Green dove Chevrolet produce la Corvette ha ripreso a lavorare su due turni. L’impianto del Kentucky ha cominciato a intensificare l’attività produttiva lo scorso 31 agosto: prima di quella data, ogni giorno uscivano dallo stabilimento 95 Corvette C8, mentre adesso il volume produttivo è salito a 140 unità. Questo significa anche che la  lista d’attesa per i clienti che avevano effettuato un ordine negli scorsi mesi verrà smaltita molto più velocemente, con consegne anticipate rispetto a quanto previsto dopo la chiusura forzata degli scorsi mesi per la pandemia di Coronavirus.

Corvette C8, problemi al cofano: stop alle consegne

Dal 20 marzo a oggi, Bowling Green ha prodotto soltanto 2700 esemplari di Corvette C8. Un po’ troppo pochi, tant’è che da fonti vicine al costruttore americano era addirittura trapelata l’ipotesi che dopo la riapertura dei cancelli la fabbrica si sarebbe concentrata direttamente sulla produzione dei modelli per il 2021. Uno scenario che tuttavia non si è concretizzato, anche in virtù di una domanda che, con la ripresa delle attività produttive, pian piano è andata riprendendosi. Chevrolet ha deciso di accettare nuovi ordini per la Corvette per ancora un paio di mesi, anche se l’azienda ha già fatto sapere che non sarà sicuramente in grado di consegnare tutte le vetture presenti nell’elenco degli ordini entro la fine dell’anno. Alcuni clienti che hanno effettuato un ordine quest’anno, quindi, riceveranno l’auto nel 2021.



Go to Source

Commenti l'articolo