Coppa Italia: Spalletti fa la conta, tra assenze e new entry nel Napoli

Pubblicità
Pubblicità

Coppa Italia al via per un Napoli che in campionato ha difeso con successo il terzo posto in classifica alle spalle delle milanesi e che lavora ogni giorno per ampliare la panchina, ritrovando giocatori tenuti fuori dal campo dal Covid. Domani è in programma l’ottavo di finale contro la Fiorentina in uno stadio Maradona che – a causa delle restrizioni anti Covid in vigore – non potrà contare su più di 5.000 spettatori. In panchina ci sarà invece Spalletti, pronto a ragionare sui muscoli da provare e su quelli da spremere ogni tre giorni, considerate le assenze di Koulibaly, Anguissa e Ounas, tutti e tre impegnati in Coppa d’Africa.    Mancherà anche Insigne, bloccato per due settimane dall’infortunio all’adduttore, e così in attacco ci sarà ancora spazio per Petagna, con Mertens sulla fascia sinistra. La novità potrebbe essere Fabian Ruiz che è tornato in campo e ha giocato l’ultimo quarto d’ora della partita con la Sampdoria: con la Fiorentina lo spagnolo potrebbe entrare dall’inizio al fianco di Lobotka a centrocampo, oppure entrare nel secondo tempo per non affaticare i muscoli.    Da provare per più tempo c’è anche Tuanzebe, l’uomo nuovo della difesa azzurra arrivato nel recente mercato di gennaio e già utilizzato per l’ultimo quarto d’ora contro la Samp da esterno sinistro, ma il cui ruolo naturale è quello di centrale e in quella posizione potrebbe essere provato al posto di Juan Jesus.    Esperimenti da fare in attesa di altri rientri eccellenti, come Osimhen, che ha voglia di giocare e che oggi con la mascherina che gli proteggerà il viso operato per un po’ di tempo, ha svolto prima una parte di lavoro personalizzato e poi l’intera seduta in gruppo. Il nigeriano ha chiesto a Spalletti di andare in panchina già in Coppa Italia per risentire il contatto con la partita e con il Maradona, avendo una gran voglia di tornare a giocare.    In fase di rientro anche Hirving Lozano che è atteso oggi a Napoli dove farà le visite post Covid per tornare ad allenarsi e sperare di giocare al più presto, già una parte del match di lunedì contro il Bologna. E intanto oggi il Napoli aspetta anche i risultati dei nuovi tamponi per Mario Rui e Malcuit, altri elementi su cui Spalletti fa affidamento per affrontare la seconda parte di stagione con rinnovate ambizioni.   

Pubblicità

Pubblicità

Go to Source