Cristiano Ronaldo contro la Uefa, “in Arabia vanno i campioni”

Pubblicità
Pubblicità

“Non è come dice la Uefa. In Arabia non vengono soltanto veterani a fine carriera. Quest’anno, ad esempio, verranno giocatori di grande qualità come Jota o Ruben Neves. Anzi tra qualche anno la Saudi League sarà più importante di quella turca o di quella olandese”. Cristiano Ronaldo non ha dubbi e prende sul serio il ruolo di ambasciatore della Lega araba di calcio. Parlando a margine dall’amichevole in Algarve che il suo Al Nassr ha perso per 5-0 contro il Celta Vigo ha lanciato uno spot per la Saudi League.    “In Europa non tornerò a giocare. Voglio continuare in Arabia come ho già detto”, afferma il portoghese prima di lanciare una frecciata all’eterno rivale Leo Messi che all’Arabia ha preferito il campionato statunitense: “Meglio gli Usa? No – ha risposto – In Arabia il campionato è meglio della Mls”.    “La Saudi League è migliorata e il prossimo anno sarà ancora migliore. Passo dopo passo sarà tra le migliori cinque del mondo però necessita di tempo, giocatori e infrastrutture. Ma sono certo che questo Paese ha un grande potenziale e tifosi eccezionali. Cristiano ha scoperchiato il vaso di Pandora e ora tutti vogliono venire in Arabia”.   
Riproduzione riservata © Copyright ANSA

Pubblicità

Pubblicità

Go to Source

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *