Empoli: Zanetti “con Inter Curare i dettagli e dare il massimo”

Pubblicità
Pubblicità

(ANSA) – EMPOLI (FIRENZE), 22 GEN – L’Empoli chiude il girone d’andata a Milano contro l’Inter fresca di vittoria della Supercoppa italiana. “La gara è molto difficile perché l’Inter sta giocando ai suoi livelli in questo momento – dice il tecnico dei toscani, Paolo Zanetti -. E il livello è top non solo in Italia, anche in Europa. Quando la squadra gira ha la capacità di rendere facile una finale. Noi non possiamo ragionare troppo sull’avversario, rischiamo così di essere una vittima sacrificale. Dobbiamo invece curare certi dettagli, facendo il nostro massimo sperando che loro non siano nella giornata migliore e che abbiano festeggiato tanto”.    È un Empoli che comunque ci crede: “Nel calcio si può fare tutto – aggiunge Zanetti -, noi ne siamo anche testimoni diretti. Il calcio è bello per questo, a volte chi è sfavorito riesce a ribaltare i pronostici. Mi piacerebbe vincere contro una grande squadra”. In campo ci saranno assenze importanti come Ismajli in difesa, ma anche Grassi e Marin in regia. “Penso che in questo momento Henderson sia quello che per caratteristiche si avvicina di più a un regista – aggiunge il tecnico -. Degli Innocenti, come ho detto altre volte, sta facendo un percorso e non mi sembrerebbe giusto mandarlo allo sbaraglio. Ripeto, Henderson non ha grande minutaggio ma ho tanta fiducia in lui”.    E a chi chiede se è un Empoli che può guardare avanti in classifica adesso, Zanetti risponde: “Penso che questi discorsi debbano essere fatti un po’ più avanti. Se a marzo ci troveremo in questa condizione significa che saremo stati bravi a mantenere questo livello, ma in questo momento va difeso tutto quello che abbiamo ottenuto. Sapevamo la difficoltà che può avere una squadra come la nostra il secondo anno, per tanti motivi. Ogni stagione ha delle difficoltà diverse, va ragionata partita per partita. Affronteremo una grandissima squadra, dobbiamo difendere quel che abbiamo conquistato con i denti”.    (ANSA).   

Pubblicità

Pubblicità

Go to Source