Eriksen è tornato, ‘sono un uomo felice’

Pubblicità
Pubblicità

“Se togliamo il risultato (0-2 ndr), sono un uomo felice. Essere tornato in campo è una sensazione meravigliosa”. Così, dai microfoni di Sky Sports Uk, Christian Eriksen ha commentato il proprio ritorno sul terreno di gioco, con la maglia del Brentford, a quasi nove mesi dall’arresto cardiaco che ebbe durante Danimarca-Finlandia degli ultimi Europei. “Mister Frank non mi ha detto molto quando sono entrato in campo – le parole del danese -. Ho parlato con lui ogni giorno nelle ultime settimane. Mi ha solo detto buona fortuna e goditi la partita. E’ stato tutto molto speciale”.

Agenzia ANSA

Annuncio del tecnico del Bretford, danese all’esordio in Premier (ANSA)

Sulla partita, sconfitta contro il Newcastle, che ha segnato il suo ritorno in campo, e in Premier League dove aveva già giocato nel Tottenham, Eriksen ha detto che “nessuno avrebbe previsto che saremmo rimasti in dieci uomini così presto. I ragazzi hanno fatto quello che potevano. Alla fine è stata una bella lotta”. Eriksen si è poi soffermato sul Brentford, società che lo ha accolto dopo l’addio con l’Inter, provocato dalle regole italiane che non permettono a uno sportivo di praticare attività agonistica con un defibrillatore impiantato. “Il club si è preso cura di me fin dal primo giorno – ha detto l’ex interista -,e oggi sono tutti qui: la mia famiglia, i miei genitori, i miei figli, mia suocera e alcuni medici che mi hanno aiutato”. Poi sui suoi obiettivi per il resto della stagione: “Riprendere il ritmo, quella sensazione di calcio, per aiutare il Brentford a rimanere in Premier League”.

Eriksen in campo con il Brentford, entra al 7′ st

Pubblicità

Pubblicità

Go to Source