Europa League: Sarri, unico rimpianto aver segnato solo due gol’

Pubblicità
Pubblicità

(ANSA) – ROMA, 27 OTT – ‘L’unico rimpianto di oggi è aver segnato solo due gol. Dopo aver preso in mano la partita, abbiamo continuato a produrre gioco”. Lo ha detto in conferenza stampa Maurizio Sarri, tecnico della Lazio, dopo l’importante vittoria in Europa League contro il Midtjylland. Uno dei protagonisti è stato Mattia Zaccagni, che il mister elogia così: “E’ un giocatore importante, adesso è anche in buone condizioni mentali, si sente in fiducia. Da un calciatore così però mi aspetto che vada in doppia cifra, altrimenti è uno spreco di talento”.    I biancocelesti hanno saputo imporsi seppur privi di Immobile, infortunato: “Ciro sta molto meglio, ha un controllo lunedì. Se sarà ok, intensificherà i lavori. L’evoluzione del suo infortunio mi pare positiva”. Impiegato falso nueve dalla seconda metà del primo tempo, Felipe Anderson non ha fatto rimpiangere il capitano: “Lo metto sempre volentieri centravanti, perché va via ai centrali e non dà punti di riferimento. Sono contento dei giovani: Cancellieri ha fatto bene, Marcos Antonio è stato coinvolto nell’episodio del gol danese ma poi ha palleggiato sempre con più sicurezza. Luka Romero è entrato indiavolato”. Una battuta anche sugli arbitri designati dalla Uefa: “Per me i fischietti non sono italiani o stranieri, ma solo bravi o scarsi. Noi in queste ultime due uscite europee siamo stati sfortunati…”. (ANSA).   

Pubblicità

Pubblicità

Go to Source