Ferrari Portofino M, il V8 sale a 620 CV

Formula 1 Sport

Debutto in digitale per la nuova Ferrari Portofino M, l’evoluzione dell’elegante spider GT2+ lanciata dal Cavallino nel 2017 e ora nuovamente protagonista con importanti aggiornamenti. Uno su tutti, quello che coinvolge il motore: il V8 di Portofino M infatti sarà in grado di erogare 620 CV tra 5.750 e 7.500 giri (20 CV in più rispetto all’attuale generazione), gli stessi espressi da Ferrari Roma. La coppia è invece di 760 Nm da 3.000 giri. Il nuovo gruppo motopropulsore sarà abbinato al cambio a doppia frizione 8 rapporti, un’altra analogia con la coupé 2+ della nuova Dolce Vita. Su Portofino M debutta anche il manettino a cinque posizioni, con tanto di modalità “Race”, una novità assoluta per la gamma spider di Maranello.

[embedded content]
Nei 459 cm della nuova Ferrari Portofino M, dove la M sta per Modificati, la denominazione usata dal Cavallino per indicare i modelli che hanno subito un upgrade in termini di prestazioni, ci sono importanti novità dal punto di vista stilistico, con un frontale più armonioso e avvolgente che ancora una volta riprende gli stilemi espressi dai designer di Maranello sulla Roma. Importante novità è anche l’inserimento del Retractable Hard Top, il tettuccio retrattile che nella sua forma ben si sposa con la vettura. Il pluripremiato V8, per quattro anni consecutivi “Engine of The Year”, grazie all’upgrade di potenza permette alla nuova Portofino M di raggiungere una velocità massima superiore ai 320 km/h e di scattare da 0 a 100 km/h in soli 3,45 secondi. Il nuovo cambio, oltre ad un migliore bilanciamento e rapidità della coppia, ha permesso anche di ridurre gli ingombri del 20% rispetto al passato. L’aumento della potenza permette di rendere più reattiva e dinamica la vettura, con l’inserimento del Ferrari Dynamic Enhancer che servirà a monitorare il controllo della dinamica laterale.

Ferrari Roma, Dolce Vita contemporanea: la nostra prova

Ferrari Portofino M rappresenta per Maranello il ritorno ufficiale dopo i mesi di lockdown dovuti al Covid, con una presentazione digitale che di fatto rappresenta un unicum nella storia del Cavallino. Le prime consegne cominceranno a partire dal secondo trimestre del 2021, con il prezzo che si attesta sui 206.000 euro.



Go to Source

Commenti l'articolo