FIA: confermato obiettivo carburanti 100% sostenibili dal 2023

Formula 1 Sport

Nonostante le nuove difficoltà legate alla pandemia ancora in atto, restano intatti gli obiettivi di FIA e Liberty Media per avere una Formula 1 più ‘verde’ ed ecologicamente sostenibile entro la fine del decennio. Se il traguardo relativo all’azzeramento delle emissioni di CO2 è ancora molto lontano e fissato per il 2030, il prossimo step in programma è rappresentato dall’utilizzo di carburanti 100% sostenibili a partire dal 2023.

F1, obiettivo zero emissioni nel 2030

Nel 2022 verrà invece affrontato uno step intermedio, ovvero l’aggiunta del 20% di biomassa agli attuali combustibili. I produttori sono tuttavia un po’ scettici sulla questione e stanno esaminando due diverse opzioni: un combustibile basato su rifiuti biologici e un combustibile sintetico basato su idrogeno e carbonio.

Carey spinge per i carburanti alternativi

“Quando dimostriamo sostenibilità nello sviluppo di carburanti e propulsori efficienti, inviamo due messaggi: stiamo facendo qualcosa per il nostro sport e stiamo aprendo nuove strade – ha spiegato il responsabile motori della FIA, Gilles Simon, ad Auto Motor und Sport – Se facciamo ai produttori proposte tecniche sensate, dovremmo essere in grado di convincerli. Tutti e quattro i motoristi attivi in Formula 1 ci hanno assicurato che seguiranno questo approccio se riusciamo a dimostrare che ciò è possibile”.
In quest’ottica, la Federazione vuole velocizzare l’inizio dei test sui nuovi combustibili per dare ancor più concretezza alla strada che si è deciso di intraprendere in accordo con i vertici di Liberty Media.

Go to Source