Fifa: via a colloqui con associazioni degli agenti

Pubblicità
Pubblicità

(ANSA) – ROMA, 01 FEB – La Fifa ha avviato colloqui costruttivi con associazioni degli agenti di tutto il mondo.    L’incontro si è svolto a Montevideo. Diverse proposte presentate dagli agenti da includere nel nuovo quadro normativo. Il regolamento Fifa per gli agenti dei calciatori entrerà in vigore quest’anno. Nell’ambito del processo di consultazione che ha per oggetto il regolamento Fifa di disciplina del ruolo degli agenti calcistici, l’organismo mondiale del calcio ha convocato un incontro di due giorni con associazioni degli agenti di tutto il mondo. Fra le proposte la creazione di una Camera degli agenti che deciderà determinate controversie, il rilascio della licenza di agente alle sole persone fisiche, il pagamento delle commissioni degli agenti tramite la Fifa Clearing House, l’applicazione di sanzioni a clienti che lavorano con agenti privi di licenza e la creazione di un Gruppo di lavoro agenti calcistici formato da rappresentanti degli stakeholder e degli agenti del calcio prof. riconosciuti dalla Fifa. Inoltre, le associazioni degli agenti nord e sudamericane, africane, asiatiche ed europee rappresentate a questo incontro hanno riconosciuto la necessità di elevare gli standard etici e professionali dell’attività da loro svolta, prendendo atto che diverse proposte da loro avanzate sono state accolte nella terza bozza del Regolamento Fifa per gli agenti dei calciatori.    Nell’incontro, le associazioni degli agenti di tutto il mondo hanno sottolineato la necessità da parte della Fifa di avviare programmi per favorire lo sviluppo olistico dei propri membri.    “Vorremmo ringraziare le associazioni degli agenti che hanno partecipato e per il loro contributo positivo al dialogo. C’è un obiettivo comune in termini di innalzamento degli standard etici e professionali di questo ruolo, a tutela dei giocatori e nell’ottica di promuovere una maggiore solidarietà e omogeneità contrattuale. Si tratta di salvaguardare l’integrità dello sport e garantire il corretto funzionamento del sistema per i trasferimenti”, ha detto Luís Villas-Boas Pires, responsabile Fifa degli agenti. (ANSA).   

Pubblicità

Pubblicità

Go to Source