Genoa

Pubblicità
Pubblicità

Insieme fino al 2023. Preziosi da’ ampio margine a Ballardini dopo la complicata salvezza arrivata a maggio. Cambia tanto, come al solito, il Genoa. Via Scamacca, Strootman, Zappacosta, Perin, Pjaca, che erano in prestito. In porta arriva un nome illustre, Sirigu, in uscita dal Toro, che dara’ sicurezza al reparto difensivo che inserisce il giovane Vanheusden a far compagnia a Bani, Masiello e Radovanovic. Capitan Criscito puo’ essere utilizzato anche come esterno in un centrocampo che appare per ora un po’ debole: ci sono i nuovi Hernani e Agudelo insieme a Badelj, ma Preziosi prova a inserire un giocatore di forte personalita’ come Kucka. E’ stato prolungato il contratto ai veterani Behrami e Pandev che, a 38 anni, sa essere ancora decisivo. Spartira’ i ruoli d’attacco con Destro e Favilli, ma troveranno ampio spazio i due nuovi: l’olandese Lammers, in prestito dall’Atalanta e l’italo-ghanese Ekuban. Preziosi ha trovato la maniera di rendere positivo il bilancio con la cessione di Shomurodov alla Roma per 18 mln, la stessa cifra incassata a gennaio per Rovella che la Juve continua a lasciare ai rossoblu’. I giallorossi stanno trattando per girare ai liguri un campione sul viale del tramonto come Pedro, magari partecipando al ricco ingaggio. Preziosi ci sta pensando, intanto Ballardini lavora per compiere l’ennesima missione in cui e’ maestro: la salvezza.
Formazione (3-5-2): SIRIGU, Masiello, Bani, Criscito, Ghiglione, HERNANI, Badelj, Rovella, Czyborra, LAMMER, Destro. Allenatore: Ballardini.

Pubblicità

Pubblicità

Go to Source