Germania: c’è partita che fa storia, in campo il Makkabi Berlin

Pubblicità
Pubblicità

Questa domenica il Makkabi Berlin, storica squadra ebraica tedesca, sfiderà il Wolfsburg per la Coppa di Germania. Un miracolo sportivo per la formazione della quinta divisione tedesca (equivalente dell’Eccellenza italiana), che si è qualificata a giugno, battendo 3-1 lo Sparta Lichtenberg e conquistando la Coppa dello stato federale di Berlino.    Il Makkabi Berlin è erede del Bar Kochba Berlin, fondato nel 1898 e poi distrutto dalle persecuzioni naziste. Nel dopoguerra furono proprio dei sopravvissuti all’Olocausto a fare una campagna per la rifondazione di un’associazione sportiva ebraica e nel 1970 nacque il Makkabi Berlin. Come riporta Zdf, la squadra è oggi un esempio di multiculturalismo: ci sono giocatori ebrei, cristiani, musulmani e di altre fedi. Nella squadra sono rappresentate ben 16 nazioni.    Per il Makkabi Berlin, che in passato era finito nelle news soprattutto per gravi insulti antisemiti durante le partite, il match con il Wolfsburg sarà qualcosa di speciale. Come dice il direttore sportivo del Makkabi, Michael Koblenz, “quello che vedremo il 13 agosto è già un incredibile successo per la comunità ebraica tedesca e oltre i confini, a prescindere dal risultato”. Ed è anche questo il bello delle Coppe nazionali dei vari paesi, dove una squadra del quinto campionato calcistico può affrontare una della massima serie, in questo caso la Bundesliga: solo in Italia non succede.   
Riproduzione riservata © Copyright ANSA

Pubblicità

Pubblicità

Go to Source

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *