Giornalisti: 30 anni senza Brera, il ricordo in un libro

Pubblicità
Pubblicità

(ANSA) – MILANO, 16 DIC – Trent’anni senza Gianni Brera. Il prossimo 19 dicembre saranno infatti 30 anni esatti dalla sua scomparsa e per ricordarlo esce il libro “Per Gianni Brera l’Arcimatto”, che Adalberto Scemma ha curato insieme con Alberto Brambilla per la collana “La coda del drago” (Edizioni Zerotre, 18 euro). Un libro in cui sono presenti testi inediti con anche evidente rilievo filologico, ma anche una ampia sezione dedicata a testi che fanno parte della storiografia breriana e che sono ancora attuali.    A distanza di trent’anni dalla scomparsa, resta sempre tangibile il contributo di affetto dei tanti “Senzabrera” che si abbeveravano alla fonte dell’Arcimatto di Brera, che ha inventato un linguaggio che oggi gli fa avere la stessa attenzione riservata ai classici. Un tributo che è presente in questo libro di “studi, documenti, omaggi e memorie a trent’anni dalla scomparsa” patrocinato dal Panathlon International e dal Coni. Oltre agli interventi dei due curatori, “Per Gianni Brera l’Arcimatto” allinea i contributi di penne autorevoli del giornalismo e della letteratura sportiva, da Vladimiro Caminiti a Gianni Mura passando tra gli altri per Filippo Grassia, Marco Pastonesi, Darwin Pastorin e Mario Sconcerti.    La prima copia è stata consegnata a Giovanni Malagò per la Biblioteca nazionale del Coni nel corso di un evento all’Università di Verona. Seguirà un lungo giro di presentazioni a cominciare da Milano (venerdì 16 Sala della Colonne della BPM) per proseguire a San Zenone a Po, paese natale di Gianni Brera, con la cerimonia in Sala comunale (domenica 18) e con la tradizionale Pacciada (lunedì 19), con altri eventi a gennaio.    (ANSA).   

Pubblicità

Pubblicità

Go to Source