Governo inglese assicura “agevoleremo cessione Chelsea”

Pubblicità
Pubblicità

(ANSA) – LONDRA, 11 MAR – Il governo britannico ha assicurato che si adopererà per facilitare la cessione del Chelsea, garantendone così la sopravvivenza, ma ha anche invitato i tifosi dei Blues a smettere di intonare il nome di Roman Abramovich durante le partite.    Anche ierì sera, in occasione della gara di Premier League sul campo del Norwich, centinaia di supporters del club londinese hanno innalzato cori di sostegno all’indirizzo dell’oligarca russo, sottoposto a sanzioni economiche nel Regno Unito. Ma di fronte alle attuali incertezze e difficoltà del Chelsea, il sottosegretario alla Cultura, Media e Sport, Chris Philp, ha garantito che l’esecutivo di Londra farà tutto il necessario per tutelare il club, che ieri – tramite un comunicato – aveva chiesto al governo di rivedere e riconsiderare alcune delle misure restrittive imposte alla stessa società di Stamford Bridge. “Il governo intende ascoltare ogni proposta che renda possibile al Chelsea di continuare ad operare, in maniera tale però che Abramovich non possa ricevere utili”. In un’intervista alla BBC Radio, Philip non ha neppure escluso che la deroga, concessa al Chelsea per concludere regolarmente la stagione, possa essere modificata per “garantire che il club sopravviva o per facilitarne la cessione”.    Il sottosegretario Tory, però, ha anche criticato quei tifosi che continuano ad inneggiare ad Abramovich, “che ha le mani sporche di sangue”, come si sono espressi altri membri del governo britannico. “Anche io sono un tifoso di calcio e capisco perché i tifosi gli siano affezionati e riconoscenti – le parole di Philip -. Ma prima di certi cori, li inviterei a pensare alle atrocità e a tutti gli atti barbari del regime di (Vladimir) Putin, che Abramovich ha sostenuto e agevolato”. (ANSA).   

Pubblicità

Pubblicità

Go to Source