GP Emilia Romagna: perché in due giornate

Formula 1 Sport

Dalla conferenza stampa di presentazione del Gran Premio dell’Emilia Romagna in programma a Imola il prossimo autunno, al momento due sono gli aspetti emersi degni di nota. L’ammissione del pubblico alla gara per la quale il Presidente della Regione si impegnerà per ottenere una deroga dalla Presidenza del Consiglio dei ministri alle attuali disposizioni, affinché il numero degli spettatori possa aumentare da mille a tremila, considerate le vaste aree verdi quali tribune naturali in grado di consentire un adeguato distanziamento tra il pubblico degli appassionati. Il secondo punto riguarda la data dell’evento limitata a due giornate, sabato 31 ottobre e domenica 1 novembre.

GP Emilia Romagna aperto al pubblico

Il Presidente dell’Autodromo, Uberto Selvatico Estense, nell’incontro con i giornalisti non ha fornito particolari dettagli, limitandosi a dichiarare “al momento non sono in grado di anticipare nulla”. L’eliminazione della giornata del venerdi potrebbe ridurre il rischio di esposizione al contagio da Covid, ma anche consentire la sperimentazione di nuovi format di prove libere e qualifica da adottare in futuro. Al momento l’ipotesi più accreditata del format che caratterizzerà il Gran Premio dell’Emilia Romagna prevede un solo turno di prove libere al sabato prima delle Qualifiche. Non è da escludere un’altra sessione di prova libera, una sorta di warm-up, la domenica prima della gara. Questo format decisamente più snello rispetto a quello che contraddistingue l’attuale schema della F1 che va dal venerdì alla domenica permetterebbe in ottica 2022 di iniziare a pensare ad un possibile calendario con 25 appuntamenti, la cancellazione del venerdì darebbe più tempo al personale delle squadre di trasferire tutto il materiale da un circuito all’altro con una giornata di tempo in più a disposizione. Inoltre, specialmente su un tracciato tecnico come Imola, sarà interessante constatare come si comporteranno i piloti chiamati a spingere al massimo in qualifica dopo aver preso le misure alla pista in un solo turno di prove libere anziché in tre.

Ufficiale: GP Emilia Romagna a Imola 1 novembre 2020

Ulteriori considerazioni meritano gli aspetti delle ore di luce disponibili e il fattore climatico alla fine di ottobre che costringerebbero ad un utilizzo ridotto della pista durante l’arco della giornata. Comunque l’inserimento in calendario dell’appuntamento di Imola – quando per la gara del Mugello del 13 settembre ancora non si hanno conferme ufficiali –  dimostra la necessità per Liberty Media di riuscire a coprire almeno quindici gare con certezza, visto che in altri paesi la situazione pandemia ancora non ha raggiunto livelli rassicuranti, in particolare per quanto concerne le gare in Spagna, in programma il 16 agosto e in Russia, prevista in calendario il 27 settembre.      



Go to Source

Commenti l'articolo