Grosjean si candida per un ritorno in Renault

Formula 1 Sport

Il mercato-piloti in ottica 2021, già ricco di affari conclusi e di voci intriganti, si arricchisce ora di una nuova suggestione. Per il secondo sedile della Renault, quello lasciato libero dal partente Daniel Ricciardo, si è infatti registrata anche la candidatura di un ex inatteso: Romain Grosjean. Il pilota francese, confermato dalla Haas nonostante un 2019 particolarmente complicato, sarà in scadenza di contratto a fine stagione e ha manifestato interesse per l’idea di affiancarsi al connazionale Esteban Ocon: “Ci sono state alcune sorprese – ha detto il 34enne nativo di Ginevra al podcast sulla F1 di ESPN, commentando i trasferimenti già ufficializzati – Carlos è andato in Ferrari. Poi si è aperto un buon posto alla McLaren e quella è stata una bella opportunità per Ricciardo. Ora c’è ancora un posto alla Renault che potrebbe essere attraente per il futuro“.

Il dream team di Grosjean

Grosjean ha esordito in Formula 1 proprio al volante della Renault nel 2009. Poi, dopo essere ‘sceso’ in GP2, è tornato al piano di sopra nel 2012, guidando per la Lotus, team che aveva ereditato dal costruttore francese la base operativa di Enstone. Per l’attuale portacolori della Haas dunque si tratterebbe di un suggestivo ritorno a casa: “Sarebbe una bella storia. Ho trascorso dieci anni lì e hanno finanziato gran parte della mia carriera. E poi ovviamente l’ultimo podio di Enstone è stato il mio – ha sottolineato Grosjean – penso che sarebbe bello tornare lì. Ma sarebbe anche bello restare in Haas o provare un’altra squadra”.

Renault sul mercato: “Opzioni fantastiche per il 2021”

La pandemia e il rinvio dell’inizio della stagione hanno inevitabilmente condizionato il mercato: “Non abbiamo nemmeno fatto una gara, ma stiamo già parlando del prossimo anno, il che è un po’ strano – ha ammesso Grosjean – ma stiamo anche iniziando [la stagione] a metà giugno-inizio luglio, che è l’inizio della ‘silly-season’. Penso che prima si debba tornare a correre, vedendo come si comporta la macchina. Cercherò di fare del mio meglio e vedere se il mio livello è ancora dove voglio che sia, dopodiché inizieremo a discutere, chiacchierare e vedere che cosa possiamo fare” ha concluso. Nel corso delle ultime settimane alla Renault sono stati avvicinati anche i nomi di Vettel, Bottas e Fernando Alonso, oltre che dei giovani dell’Academy Zhou e Lundgaard.



Go to Source

Commenti l'articolo